Carrello
0,00€

Detox

Disponibile
Svuota

Descrizione

DEPURATIVO EPATICO – DETOX MIGLIORA

Detox è un depurativo epatico 100% naturale, contenente principi attivi estratti da piante di primissima qualità, miscelate per garantire un’efficace azione depurativa, diuretica e detossinante. Viene prodotto con processi all’avanguardia sfruttando l’estrazione ad ultrasuoni a freddo. Ha maggior purezza, non contiene Alcol, zuccheri aggiunti, è senza coloranti ed aromi di sintesi. Prodotto in pratiche bustine monodose è aromatizzato con olio essenziale di Limone di qualità alimentare.

È adatto a tutti ed è privo di controindicazioni o effetti collaterali; la formulazione è priva di zuccheri aggiunti, alcool o solventi. Ottimo coadiuvante per:

Gonfiore e cattiva digestione: questo depurativo epatico contiene principi attivi in grado di stimolare la secrezione di bile sostiene una più efficace emulsione dei grassi. Facilita la digestione e l’assorbimento ed assicura una significativa riduzione del gonfiore addominale favorendo il transito intestinale.

Sonnolenza dopo i pasti: Attraverso la stimolazione dei processi digestivi, il depurativo epatico contrasta la scarsa lucidità mentale, debolezza e sonnolenza che possono seguire un pasto pesante.

Allergie e intolleranze alimentari: abbinato ai Fermenti Lattici Migliora promuove il drenaggio delle tossine e la disintossicazione dell’organismo. Pertanto è un ottimo coadiuvante per la prevenzione di fastidiosi pruriti, eruzioni cutanee, fenomeni allergici ed intolleranze alimentari.

Colesterolo: Grazie all’azione sinergica dei suoi principi attivi, consente di tenere sotto controllo la produzione di colesterolo da parte delle cellule epatiche.

Ritenzione idrica e difficoltà a perdere peso: favorisce un corretto smaltimento delle tossine e il drenaggio dei liquidi, contrastando la ritenzione idrica. Inoltre prepara al meglio l’organismo ad affrontare con più successo i periodi di restrizione calorica o le diete dimagranti finalizzate alla perdita di peso corporeo.

Prevenzione delle malattie: Il drenaggio delle tossine alimentari come farmaci, alcol o smog contrasta l’invecchiamento e la degenerazione del fegato; l’aumento della funzionalità e del numero di cellule adibite alla difesa, rendono l’organismo più forte nei confronti di attacchi da parte di agenti patogeni.

A chi consigliamo il depurativo epatico

I disturbi epatobiliari possono essere accompagnati da svariati sintomi di malessere generale.
Oltre alla sensazione di fegato dolente o indurito, possiamo pensare al sovraccarico epatico in caso di dismetabolie, aumento della circonferenza addominale, ritenzione idrica, stanchezza, mancanza di forze, dolori, affaticamento, sonnolenza dopo i pasti, dermatiti, acne, irritabilità, nervosismo, eczemi cutanei, forfora, prurito ed altre reazioni allergiche.
I sintomi digestivi possono essere molteplici: tra essi ricorrono spesso una digestione lenta e laboriosa specie quando si mangiano grassi, gonfiore, eruttazioni frequenti, flatulenza, nausea e vomito, intestino irregolare, alito cattivo, bocca amara o lingua con patina.
In caso di fegato appesantito anche la flora batterica intestinale subisce alterazioni; essa diventa disbiotica, ovvero non più in grado di mantenere un ambiente intestinale adeguato. Ne risentono le funzioni di assimilazione dei nutrienti e di eliminazione degli scarti.
Si possono osservare alterazioni anche sul piano dell’umore: la presenza di rabbia, irritabilità, malinconia o eccesso di pensieri ossessivi possono indicare un sovraccarico epatico.

Quando utilizzare il depurativo epatico

Il depurativo epatico Detox Migliora può essere assunto in qualsiasi momento dell’anno, tuttavia i periodi migliori sono l’autunno e la primavera. Nella stagione autunnale la depurazione è consigliabile per preparare l’organismo alla stagione più fredda e per renderlo più forte nei confronti delle malattie stagionali. La primavera rappresenta invece la stagione del rinnovamento, in cui l’organismo ha bisogno di essere riattivato. Può essere necessario depurarsi anche in seguito all’assunzione prolungata di farmaci, dopo malattie debilitanti, in caso di eccessi alimentari, prima di intraprendere un percorso di riduzione del peso corporeo, ed in generale prima di iniziare qualsivoglia trattamento per massimizzarne l’efficacia. Affinché la depurazione avvenga in maniera efficiente, dovrebbe continuare per almeno tre mesi.
La depurazione è priva di controindicazioni ed è consigliata a tutti. Nella prima settimana, specialmente nei soggetti più intossicati, potrebbero comparire cefalee o eruzioni cutanee momentanee, oppure intestino e vie respiratorie potrebbero espellere muco. Questi piccoli sintomi costituiscono il segnale che il processo depurativo epatico sta dando risultati. Il possibile peggioramento iniziale è noto come Crisi di eliminazione o fase di Hering.

Nel corso della depurazione è opportuno bere molta acqua, soprattutto a digiuno; un adeguato apporto d’acqua favorisce la diuresi, l’eliminazione delle tossine e la circolazione del sangue. Inoltre dovremo seguire una dieta più leggera ed ipotossica: gli alimenti rivestono un ruolo di fondamentale importanza. Un’alimentazione non ben bilanciata può rappresentare da sola una fonte di sostanze potenzialmente tossiche e difficili da smaltire.
Una delle principali cause di intossicazione è l’eccesso alimentare con alimenti industriali carichi di eccipienti e sostanze derivate dalla lavorazione: chi sovraccarica l’apparato digerente assiste a gonfiori, ristagni idrici, spossatezza, prolungamento della fase digestiva ed altri disagi.
Un regime alimentare con il corretto apporto calorico riduce il carico di lavoro digestivo: in primis ne beneficiano stomaco, fegato, intestino, pancreas e reni, ma il miglioramento riguarda tutto l’organismo. Anche i livelli di ossidazione diminuiranno. È sempre bene associare uno stile di vita sano ed equilibrato con una costante attività fisica.

Avvertenze
Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e uno stile di vita sano. Conservare in luogo fresco e asciutto. Secondo la bibliografia ad oggi nota, DETOX MIGLIORA non ha controindicazioni nei soggetti diabetici e ipertesi, a meno di ipersensibilità individuali ad uno o più degli ingredienti presenti in formula.

Gli ingredienti nel depurativo epatico Detox Migliora

Glicerina, Estratto acquoso concentrato 4:1* di: Carciofo (Cynara scolymus L.), foglie, Chrysantellum (Chrysantellum americanum Vatke) parti aeree, Boldo (Peumus boldus Molina) foglie, Tarassaco (Taraxacum officinale Weber) radice, Ananas (Ananas comosus (L.) Merr.) frutto e gambo, Assenzio romano (Artemisia absinthium L.) parti aeree fiorite, Garofano (Eugenia caryophyllata Thunb.) bocci fiorali. Aroma naturale: olio essenziale di Limone (Citrus limon Burm. F.); Acidificante: Acido Citrico; Conservante: Potassio Sorbato.

Contenuto di una bustina di depurativo epatico
Ingredienti caratterizzanti e loro tenore per dose massima giornaliera consigliata (1 stickpack da 10 ml pari a 10 g di Detox Migliora):

Carciofo foglie e.a.c. 1575 mg
Chrysantellum parti aeree e.a.c. 1260 mg
Boldo foglie e.a.c. 1260 mg
Tarassaco radice e.a.c. 945 mg
Ananas frutto e gambo e.a.c. 945 mg
Assenzio romano parti aeree fiorite e.a.c. 158 mg
Garofano bocci fiorali e.a.c. 158 mg

Carciofo
La sua attività protettiva nei confronti di agenti epatotossici è stata ampiamente confermata. Le componenti responsabili di tale attività sembrano essere la cinarina e gli acidi caffeilchinici. Vanta una forte attività coleretica, ovvero aumenta la produzione di bile, e ne favorisce l’afflusso nel duodeno. È colagogo, ovvero favorisce la contrazione della cistifellea, eccitandone la muscolatura liscia promuove l’escrezione della bile. Ha azione protettiva e disintossicante sul fegato ed è un buon agente ipocolesterolemizzante. Agisce direttamente sulla sintesi endogena di colesterolo e lipidi e ne aumenta la secrezione attraverso la bile, a seguito della conversione dello stesso in acidi biliari. Nella medicina popolare è il rimedio per “curare il fegato”, migliorare la digestione e depurare il sangue. È utilizzato tradizionalmente in caso di colon irritabile, dispepsia, dolori addominali, insufficienza biliare, ipercolesterolemia, iperglicemia, ipertrigliceridemia, iperuricemia, reumatismi, ritenzione, stipsi, mal di stomaco, nausea, gonfiori, flatulenza.

Crisantello americano
Ha proprietà epatoprotettive utili in caso di insufficienza epatobiliare ed intossicazione del fegato. È un eccellente drenante epatorenale. L’attività antiedematosa e vaso-protettiva è sostenuta dalla presenza di flavonoidi che favoriscono la microcircolazione. Risulta utile in caso di insufficienza della secrezione biliare, nelle epatopatie e come preventivo negli stati precirrotici da alcolismo. Contribuisce alla riduzione della colesterolemia e della trigliceridemia. È efficace in caso di litiasi: microcalcoli renali, biliari e salivari sembrano scomparire mentre per i calcoli più grandi si assiste ad una diminuzione del volume oppure ad una stabilizzazione. Migliora l’irrorazione periferica; ha proprietà antinfiammatorie ed attiva le ghiandole surrenali. Utilizzato tradizionalmente in caso di: cirrosi epatica, ipercolesterolemia, iperlipidemia, epatite, insufficienza epatobiliare e intossicazione, calcolosi biliare, salivare e urinaria, edemi e versamenti, dispepsia o cattiva digestione, emorroidi, vene varicose, fragilità capillare, gotta, steatosi epatica.

Boldo
Tradizionalmente utilizzato come carminativo e per trattare la gotta e altre affezioni a carico della vescica e della prostata. Grazie all’attività della boldina, ha la capacità di stimolare la produzione di bile da parte della cellula epatica e di favorirne ed accelerarne il deflusso verso il duodeno attraverso le vie biliari. La boldina è infatti in grado di modificare le caratteristiche chimico fisiche della bile, riducendone la concentrazione, la viscosità ed aumentandone il contenuto acquoso. Al Boldo sono attribuite proprietà antinfiammatorie sul sistema urinario ed antispasmodiche intestinali. Le foglie contengono polifenoli (glicosidi della ramnetina e kampferolo), olio essenziale e diversi alcaloidi. Il Boldo è di grande aiuto in caso di turbe digestive tipiche della dispepsia biliare come pesantezza postprandiale, congestione del distretto epatobiliare, alitosi, lingua biancastra.

Tarassaco
Attiva la secrezione biliare ed aumenta la diuresi. Favorisce l’eliminazione delle tossine, previene la formazione di calcoli biliari ed è ipocolesterolemizzante. L’eliminazione delle tossine riduce alcune forme infiammatorie e, unitamente all’azione coleretica, rende il Tarassaco un valido aiuto nel trattamento dell’obesità e dei reumatismi. Stimola la secrezione cloridro-peptica dello stomaco, migliora l’escrezione di bile, ed è blandamente lassativo. È indicato in caso di atonie gastriche, dispepsie, microcalcolosi biliari, iposecrezione gastrica, insufficienza epatobiliare, intossicazione, disturbi alla cistifellea, sovrappeso, reumatismi e dermatosi da dismetabolismo.

Ananas
Contiene enzimi proteolitici tra cui bromelina, cellulosa, pectine e glucomannano. La bromelina è in grado di digerire in pochi minuti 1000 volte il suo peso in proteine. Agisce come antisettico, antiedematoso, drenante ed antinfiammatorio. In caso di cellulite, depolimerizza parzialmente le fibre proteiche che strutturano il tessuto adiposo favorendo l’allontanamento dei depositi grassi dagli adipociti. L’attività diuretica è invece dovuta alla presenza di acidi organici.
È particolarmente indicato in caso di difficoltà digestive, sensazione di gonfiore, ritenzione idrica, edemi, sinusite, cellulite e come coadiuvante nelle diete finalizzate alla perdita di peso.

Chiodi di Garofano e Assenzio
Rientrano nel protocollo Clark, messo a punto dalla dottoressa Hulda Clark con lo scopo di ripulire l’intestino dai parassiti e proteggendolo da possibili danni e malattie. Sono presenti in basso dosaggio, che considerato l’utilizzo del depurativo epatico nel medio lungo periodo, offrirà una buona protezione intestinale.

Approfondimento sul fegato

Il fegato è la più grossa ghiandola del corpo umano, situata nella parte alta e destra dell’addome, subito sotto il diaframma. Riveste un ruolo cruciale per molti aspetti del nostro metabolismo:
– Produce la bile, indispensabile per emulsionare i grassi provenienti dall’alimentazione, assicurandone un corretto assorbimento a livello intestinale.
– Produce il colesterolo, sostanza che spesso viene definita cattiva ma che in realtà, nelle quantità prodotte da un fegato sano, è essenziale per la vita delle cellule del corpo.
– Sintetizza le vitamine liposolubili A, D, E, K e altre sostanze indispensabili per la vita come i fattori della coagulazione.
– Gestisce l’energia proveniente da carboidrati, grassi e proteine.
– Sostiene la distribuzione dei liquidi nell’organismo.
– Regola il catabolismo dei nutrienti e la disintossicazione da sostanze esogene come alcool, farmaci o veleni ambientali. Quest’ultima funzione riveste particolare importanza per la fitoterapia e per la medicina naturale. Per molti secoli, diverse culture hanno basato la propria medicina tradizionale sulla concezione che le tossine accumulate nell’organismo fossero causa di varie malattie.
Quando i sistemi di disintossicazione non funzionano in maniera ottimale, perché saturi o perché viene meno la loro integrità funzionale, i metaboliti tossici si accumulano, indebolendo o alterando i processi metabolici. Il fegato è in grado di neutralizzare una vasta gamma di sostanze chimiche provenienti dall’ambiente e un ampio numero di metaboliti ed ormoni prodotti dal nostro organismo. Filtra il sangue rimuovendo le tossine più grandi, agisce disattivando molte sostanze chimiche attraverso processi enzimatici.

Formati e dosaggi del depurativo epatico – Detox Migliora

Dosaggio consigliato
1 bustina al giorno disciolta in un bicchiere di acqua o in una bottiglietta d’acqua, da sorseggiare durante la giornata.

Formati
30 bustine monodose da 10ml – 10 bustine monodose da 10ml

La purezza del depurativo epatico

L’estrazione ad ultrasuoni, dedicata in maniera specifica all’estrazione dei vegetali, è una innovazione tecnologica che consente di ottenere tutti i principi attivi contenuti nei vegetali mantenendoli intatti, gli ultrasuoni permettono la lisi rapida e completa delle pareti cellulari.

L’estrazione si realizza grazie alla creazione di forze di stiramento che operano la disgregazione e la rottura meccanica delle pareti cellulari, favorendo la fuoriuscita del materiale dal citoplasma/succo vacuolare. La riduzione delle particelle operata dalla cavitazione ultrasonica aumenta in modo significativo la superficie di contatto solido/liquido. L’azione meccanica svolta dagli ultrasuoni aumenta la diffusione del solvente nei tessuti ed opera la rottura delle pareti cellulari per forza di cavitazione e stiramento.

L’impiego degli ultrasuoni consente l’estrazione totale di tutti i principi attivi contenuti nel vegetale (siano essi idrosolubili, liposolubili, oli essenziali, sali minerali, aminoacidi, oligoelementi o vitamine) senza l’impiego di calore o solventi, così da preservare l’integrità del fitocomplesso che viene interamente ceduto all’acqua.

Terminato il processo di estrazione, si separa il materiale solido esausto dal liquido tramite pressione (torchiatura), centrifugazione, filtrazione, per ottenere l’intero fitocomplesso in forma liquida. Successive concentrazioni sottovuoto a bassa temperatura (non superiori ai 35°C) ci consentono di ottenere estratti concentrati 4:1, ovvero servono 4 Kg di pianta/foglie per ottenere 1 Litro di estratto concentrato. Inoltre, l’impiego iniziale di acqua vitalizzata mantiene tutta l’energia dell’acqua di sorgente. I vantaggi sono notevoli:

• migliore conservabilità
• maggiore stabilità anche in seguito a modificazione microbiologica
• maggiore potere autopurificante
• migliori caratteristiche organolettiche (freschezza, sapore, odore)

Informazioni aggiuntive

Peso0.143 kg
Dimensioni3.5 × 11 × 16.1 cm
Formato

,

Gusto

Limone

Marca

Erboristeria Fitosofia