Enzima Lipasi e digestione dei lipidi (grassi)

Enzima Lipasi

Cos’è la lipasi: l’enzima che idrolizza trigliceridi e permette la digestione lipidica

La lipasi è l’enzima che permette all’organismo di digerire i lipidi presenti negli alimenti grassi.

L’enzima lipasi è una proteina prodotta principalmente dal pancreas, ha la funzione di scomporre i trigliceridi in acidi grassi liberi e glicerolo. Le lipasi sono presenti nelle secrezioni pancreatiche e sono responsabili della digestione dei lipidi, in particolare dei trigliceridi.

In assenza, o in carenza di questo enzima, l’assorbimento intestinale dei grassi non può avvenire in maniera corretta. In tal caso una parte dei lipidi introdotti con la dieta raggiunge inalterata l’intestino provocando steatorrea, ovvero la presenza di materiale grasso non digerito nelle feci.

Oltre ai trigliceridi, nella dieta sono presenti altri tipi di lipidi come fosfolipidi e steroli (es. colesterolo) che richiedono l’intervento di enzimi digestivi specifici.

La digestione dei grassi è particolarmente difficile per l’apparato digerente, inizia dalla bocca e vi partecipano sia enzimi orali, sia gastrici che pancreatici.

I grassi richiedono più tempo e maggiori risorse per essere scomposti e digeriti rispetto alle proteine ​​o ai carboidrati. Tuttavia rappresentano un elemento nutrizionale essenziale per una serie di motivi:

  • sono un’importante fonte di energia
  • coadiuvano l’assorbimento di nutrienti essenziali
  • svolgono un ruolo nella produzione di importanti ormoni.

Tipi di lipasi

Nell’organismo umano esistono diversi tipi di lipasi che si trovano in sedi differenti a seconda dell’organo che le secerne.

Lipasi linguale

La lipasi linguale è prodotta dalle ghiandole di Von Ebner, situate sul lato dorsale della lingua.

Negli adulti sani l’azione di questo enzima è minore ai fini digestivi. Nei lattanti, invece, assume una grandissima importanza per la digestione dei globuli di grasso del latte materno in quanto, alla nascita, la lipasi pancreatica è poco attiva.

L’azione della lipasi linguale porta alla liberazione di un solo acido grasso (a catena corta o media) e di un diacilglicerolo, la cui digestione terminerà nel duodeno. Questo enzima funziona ottimamente in ambiente acido e la sua attività prosegue anche nello stomaco.

Così come per l’amilasi salivare, una buona masticazione migliora l’attività enzimatica della lipasi linguale.

Lipasi gastrica

La lipasi gastrica è una lipasi acida, secreta delle ghiandole del fondo dello stomaco e, come la precedente, è adibita alla digestione dei lipidi. Questa lipasi catalizza principalmente l’idrolisi dei trigliceridi con acidi grassi a catena corta e media.

Nell’adulto la sua attività digestiva riguarda dal 10 al 30% dei trigliceridi. Come per la lipasi linguale, anche questo enzima riveste un ruolo predominante nella digestione lipidica nei lattanti.

La lipasi gastrica funziona ottimamente in un intervallo di pH compreso tra 3 e 6.

Lipasi pancreatica

La lipasi pancreatica è secreta dal pancreas ed è l’enzima che opera la digestione della maggior parte dei trigliceridi ingeriti con la dieta.

Lipasi pancreatica

Lavora ad un pH ottimale compreso tra 7,0 e 8,8 e svolge la sua attività enzimatica nella porzione superiore del digiuno. La sua azione digestiva sui grassi è favorita dal coenzima colipasi e dalla presenza dei sali biliari nella bile.

I sali biliari sono molecole anfipatiche (ovvero con una parte idrosolubile ed una parte liposolubile) che si inseriscono nelle gocce lipidiche, facilitando l’azione digestiva della lipasi pancreatica.

I sottoprodotti di questo processo digestivo sono acidi grassi liberi e 2-monoacilgliceroli.

Digestione del colesterolo e dei fosfolipidi

Nel succo pancreatico sono presenti anche enzimi per la digestione di altri tipi di grassi, come i fosfolipidi ed il colesterolo:

  • colesterolo-esterasi: prodotta dal pancreas e attiva a pH neutro, produce acidi grassi liberi e colesterolo.
  • fosfolipasi A2 pancreatica: secreta dal pancreas in forma inattiva, viene attivata dalla tripsina e produce acidi grassi liberi e lisofosfolipidi.

Sintomi di cattiva digestione dei grassi

  • diarrea cronica
  • feci galleggiati e di colore chiaro; nella forma più grave, steatorrea
  • perdita di peso (nei bambini)
  • dolori e crampi addominali
  • meteorismo

In tutti questi casi, il problema può essere dovuto alla carenza di enzima lipasi rispetto alla quantità di grassi ingeriti.

Assumere un integratore di enzimi digestivi contenente lipasi può ridurre i sintomi fin dal primo utilizzo.

Integratori per la carenza di enzima lipasi

Il malassorbimento dei lipidi è un problema molto comune. É dovuto alla cattiva emulsione o solubilizzazione dei grassi, a difetti dell’azione delle lipasi, oppure ad una loro carenza rispetto alla quantità di lipidi ingeriti.

I fattori che possono ridurre la capacità di digestione dei lipidi sono numerosi, tra questi troviamo:

  • alimentazione squilibrata
  • masticazione veloce
  • stress
  • consumo di bevande alcoliche
  • fibrosi cistica
  • asportazione della cistifellea o calcoli biliari
  • insufficienza epatica o pancreatica
  • malattie infiammatorie intestinali (es. morbo di Crohn, celiachia)
  • sindrome del colon irritabile
  • SIBO (sovra-crescita batterica intestinale)

L’assunzione di un integratore di enzima lipasi può favorire la digestione enzimatica e migliorare l’assimilazione dei grassi contenuti nel cibo.

[]