Carenza di Vitamina C: sintomi, cause e rimedi

Carenza Vitamina C sintomi

La carenza di Vitamina C può causare sintomi circolatori e cutanei, ecco quali sono le manifestazioni del suo deficit e come prevenirle

La Vitamina C svolge un ruolo importante per la salute e la riparazione dei tessuti, inclusi pelle, ossa, denti e cartilagine. Una sua carenza, soprattutto se per periodi prolungati, può portare a sintomi e conseguenze di varia entità come:

  • Respiro corto
  • cattiva digestione
  • giunture gonfie o doloranti
  • demineralizzazione ossea
  • problematiche circolatorie
  • manifestazioni cutanee e capillari
  • abbassamento delle difese immunitarie

La forma più grave di deficit di Vitamina C è lo scorbuto. É una malattia nota fin dall’antichità chiamata anche “malattia dei marinai”. Era infatti molto diffuso tra il XV e il XVIII secolo, quando i lunghi viaggi per mare rendevano difficile l’approvvigionamento con prodotti freschi. Per evitare lo scorbuto, i marinai erano soliti portare grandi provviste di arance, un vero e proprio salvavita dei navigatori.

Se la tua dieta è carente di Vitamina C, puoi chiedere un consiglio ai nostri nutrizionisti o assicurarti dosaggi adeguati assumendo un integratore di Vitamina C.

Mancanza di Vitamina C e circolazione del sangue

L’acido ascorbico (Vit. C), oltre a ridurre lo stress ossidativo, migliora la funzione endoteliale.

Infatti è noto che questa vitamina partecipa a diversi processi nel letto vascolare a sostegno delle cellule endoteliali.

Per esempio, aumenta la sintesi e la deposizione di collagene nella membrana basale, stimola la proliferazione endoteliale, favorisce lo scavenging delle specie radicaliche e la produzione di ossido nitrico (vasodilatatore).

Per questi motivi una mancanza di vitamina C può avere conseguenze sulla salute dei vasi e sulla circolazione del sangue, come:

  • pressione alta
  • perdita di sangue dal naso (epistassi)
  • anemia
  • fragilità capillare

Sintomi del deficit di Vit C sulla pelle

Una pelle sana contiene alte concentrazioni di vitamina C. Essa è fondamentale per importanti funzioni della pelle come la sintesi del collagene e l’azione antiossidante contro i danni indotti dai raggi UV. Bassi livelli di Vitamina C possono causare:

  • tendenza alla formazione di ematomi
  • aggravamento di lesioni acneiche
  • ipercheratosi follicolare
  • emorragie puntiformi
  • ritardo cicatrizzazione delle ferite
  • capelli fragili con doppie punte
  • capelli secchi e annodati

Ipovitaminosi C e bocca

Il ruolo della vitamina C nel mantenimento della normale salute orale é essenziale. Adeguate concentrazioni di vitamina C nei tessuti, nel plasma e nella saliva favoriscono il mantenimento di denti e gengive in condizioni sane. Una carenza prolungata può causare sintomi orali come:

  • indebolimento dello smalto dentale
  • gengive sanguinanti
  • stomatiti aftose
  • secchezza delle fauci

Carenza di Vitamina C e difese immunitarie

La vitamina C ha dimostrato di esercitare numerosi benefici sulle funzioni del sistema immunitario.

Oltre ad avere una potente azione antiossidante che protegge l’organismo dallo stress ossidativo, essa agisce come cofattore per numerosi enzimi biosintetici.

Inoltre stimola la migrazione dei neutrofili al sito dell’infezione, migliora la fagocitosi, la generazione di ossidanti e l’uccisione microbica. Allo stesso tempo, protegge il tessuto ospite da danni ulteriori sostenendo l’apoptosi cellulare.

La carenza di Vitamina C può ridurre o alterare vari processi del sistema immunitario, ad esempio:

  • diminuisce la resistenza ad infezioni anche ricorrenti
  • altera i processi di cicatrizzazione
  • rallenta la guarigione delle fratture
  • indebolisce il sistema immunitario

Mancanza di Vit. C in gravidanza e allattamento

La gravidanza e l’allattamento sono due condizioni fisiologiche della donna che aumentano il fabbisogno di Vitamina C. Eventuali carenze possono portare a:

  • scarsità di latte
  • anemia
  • alterazioni dello sviluppo fetale

Per l’integrazione di Vit C in gravidanza consigliamo di chiedere sempre il parere del proprio terapeuta di fiducia.

Cause del deficit di Vitamina C

Deficit Vitamina C soggetti a rischio

Tra le cause più comuni di carenza di Vitamina C ci sono le abitudini alimentari scorrette, alcuni disturbi gastro-intestinali, e uno stile di vita inadeguato.

L’ipovitaminosi C può derivare da un ridotto assorbimento di Vitamina C da parte dell’organismo oppure da un aumento del consumo.

Le condizioni principali che possono causare il problema possono essere:

Come prevenire le carenze di vitamina C

Escludendo le forme più gravi, i sintomi legati alla carenza di Vitamina C di solito migliorano rapidamente, si parla di giorni o di settimane.

In condizioni di aumentato fabbisogno di vitamina C o di scarso assorbimento intestinale é importante seguire una dieta adeguata. Le migliori fonti naturali di vitamina C sono la frutta e la verdura, abbinate ad una dieta sana ed equilibrata.

É anche possibile acquistare un buon integratore alimentare per integrarla.

I nostri laboratori producono una Vitamina C naturale ad elevata biodisponibilità, estratta dai frutti più ricchi di Vitamina C come Camu Camu, Rosa canina, Acerola e Ribes Nigrum.

Essendo analcolico ed in gocce, l’integratore è facilmente dosabile, e si presta bene all’utilizzo anche per bambini e donne in gravidanza.