Cos’è la medicina funzionale, quali sono i principali campi di applicazione e a chi rivolgerti se ti trovi a Milano.

I centri di medicina funzionale a Milano sono sempre più richiesti grazie ai forti benefici di questo approccio alla terapia. Siamo orgogliosi di annunciarti che la nostra erboristeria Fitosofia ha iniziato a collaborare con il Dottor Nicola Triglione, esperto di medicina funzionale, medico chirurgo e specialista in cardiologia.

Al fine di permetterti di avvicinarti al meglio alla medicina funzionale, vogliamo prima di tutto spiegarti che cos’è e come può aiutarti. Ti parleremo poi dei campi in cui risulta particolarmente efficace, in modo da delineare un quadro completo e accurato riguardo questo approccio alla medicina.

Che cos’è la medicina funzionale e perché è utile?

medicina funzionale milano

La medicina funzionale, detta anche medicina integrata, è un approccio all’assistenza sanitaria totalmente personalizzato sulle problematiche e la vita del paziente.

Al fine di prevenire e curare le malattie e i disturbi, in particolare quelli cronici, è importante indagare non solo sui sintomi ma anche su tutto ciò che possa causarli.

I dottori esperti in medicina funzionale cercano dunque di conoscere tutti gli aspetti che possono influenzare lo status psico-fisico del singolo individuo. Questo approccio si basa sul fatto che le patologie si possano prevenire e superare parendo prima di tutto dal miglioramento dello stile di vita del paziente, senza però allontanarsi dalla medicina convenzionale.

L’obiettivo finale di questo approccio è la guarigione e il mantenimento della salute, intesa non solo come assenza di malattie ma come un completo benessere fisico, mentale e sociale.

Un medico esperto di medicina integrata, dunque, va ben oltre i sintomi e approfondisce tutte le cause che possono portare un paziente al malessere fisico e psicologico.

Ma quali sono i maggiori campi di applicazione della medicina funzionale?

I principali campi di applicazione della medicina funzionale

La medicina funzionale è particolarmente efficace nel trattamento delle malattie croniche complesse. Spesso, all’origine di queste malattie, c’è un tenore di vita poco salutare o ci sono condizioni psicologiche che influiscono negativamente sulla vita del paziente.

È proprio qui che l’approccio alla medicina integrata risulta davvero utile. Infatti utilizza la medicina convenzionale come terapia di base e, allo stesso tempo, aggiunge un metodo di valutazione, gestione e prevenzione delle patologie attraverso lo studio dei fattori che possono intaccare la salute delle persone.

Lo stress, la cattiva alimentazione, problemi psicologici, il contesto familiare e tanto altro ancora potrebbero infatti essere alcune delle cause che portano i pazienti a soffrire di malattie croniche, anche invalidanti. Tutta la storia del singolo paziente è fondamentale per aiutarlo ad arrivare alla guarigione e al mantenimento della salute.

Nello specifico, la medicina funzionale si rivela indispensabile nelle seguenti patologie:

  • malattie cardiache,
  • diabete di tipo 2,
  • malattie autoimmuni come i disturbi della tiroide.

Vediamo, di seguito, il perché.

Medicina funzionale e patologie cardiovascolari

medicina funzionale milano e malattie croniche

La medicina funzionale applicata alla cardiologia, conosciuta anche come cardiologia integrata, rappresenta un nuovo approccio nella strategia di terapia e prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Nutrizione funzionale, esercizio fisico, fitoterapia, cardiologia metabolica e altri approcci, personalizzati in base allo stile di vita del paziente, sono fondamentali per migliorare la salute di chi soffre di patologie cardiache.

Una corretta alimentazione, del sano esercizio fisico, l’assunzione di integratori naturali possono supportare in maniera davvero efficace la terapia farmacologica. I medicinali possono curare i sintomi (o ti attenuarli) ma non possono compiere un’opera di prevenzione né di miglioramento della salute generale del paziente.

Assumere farmaci per patologie cardiovascolari senza cambiare lo stile di vita che ha portato all’insorgenza di queste malattie risulta davvero poco utile. Un esperto di medicina funzionale risulta dunque indispensabile per aiutare il paziente ad adottare un tenore di vita sano e idoneo alle sue patologie e ad affrontare gli effetti collaterali dei farmaci.

Disturbi della tiroide e medicina funzionale

Ormai le patologie autoimmuni sono estremamente frequenti, e si verificano quando il sistema immunitario di una persona attacca il suo stesso organismo o, in questo caso, proprio la tiroide.

La tiroide è una piccola ghiandola situata alla base del collo che svolge un ruolo molto importante nel nostro sistema endocrino. È infatti responsabile delle produzione di ormoni coinvolti nel metabolismo, della regolazione della temperatura corporea, della frequenza cardiaca, della respirazione e dell’umore.

Le malattie autoimmuni della tiroide prevedono l’assunzione di farmaci che aiutano la ghiandola a funzionare bene. Allo stesso tempo la medicina funzionale supporta le terapie convenzionali, in quanto affronta la causa alla radice dei problemi alla tiroide.

Tra le strategie maggiormente adottate troviamo una dieta funzionale e il miglioramento dello stile di vita, cercando di abbassare i livelli di stress e riducendo il più possibile l’assunzione di cibi spazzatura.

L’approccio alla medicina funzionale può aiutare i pazienti a ridurre nettamente i sintomi della patologia tiroidea, migliorando allo stesso tempo il benessere generale.

La medicina integrata si rivela comunque utile non solo nelle malattie tiroidee, ma in generale in tutte le patologie autoimmuni.

Medicina funzionale per le persone affette da diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 è una patologia in crescita in tutto mondo, considerata fino a pochi decenni fa una “malattia del benessere”. Eppure i casi di diabete di tipo 2 stanno aumentando incessantemente anche nei Paesi a reddito medio-basso.

Il motivo è principalmente correlato alla diffusione di una dieta scorretta, povera di nutrienti e ricca di zuccheri e grassi idrogenati. Il diabete di tipo 2 non colpisce più solo le persone di mezza età e gli anziani: soffre di questa patologia un numero crescente di bambini e ragazzi.

Questa particolarità aumenta in modo esponenziale il rischio di contrarre molte altre malattie croniche nel corso della vita.

Sappiamo bene che la medicina convenzionale tratta i sintomi del diabete di tipo 2. La medicina funzionale, invece, associa le terapie convenzionali all’indagine delle cause che hanno portato allo sviluppo della malattia e al lavoro sul miglioramento dello stile di vita del paziente.

Ad esempio una dieta scorretta, uno stile di vita insano (caratterizzato da sedentarietà, stress fisico e psicologico e scarsa qualità del sonno), tossine ambientali e disfunzioni intestinali possono giocare un ruolo significativo nell’insorgenza del diabete di tipo 2.

Un dottore con approccio alla medicina funzionale indaga attentamente sul tenore di vita dei pazienti e sulle loro abitudini, individuando quali fattori possano aver scatenato la patologia.

A questo punto aiuta il paziente a migliorare gli aspetti negativi della sua vita, aiutandolo non solo a ridurre nettamente i sintomi del diabete di tipo 2 ma anche ad aumentare la qualità della vita nella sua totalità.

Vuoi saperne di più sulla medicina funzionale? Clicca qui per prenotare una consulenza a Milano con il Dottor Nicola Triglione. Scegli il benessere e la salute, scegli la medicina integrata.