Rimedi naturali per il ciclo mestruale


Come utilizzare i prodotti

Ciclo mestruale abbondante o emorragico (ipermenorrea):

Integratore di Zenzero: 60 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi.
Tintura madre di borsa del pastore: 90-120 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi, a partire da 7 giorni prima dell’inizio del ciclo, fino al termine del sanguinamento mestruale.
Tintura madre di Achillea: 90 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi, all’incirca dal periodo ovulatorio sino all’arrivo del ciclo mestruale.
Attiva: 1 capsula al giorno, al mattino prima di colazione in acqua.
Vitamina C naturale: 60 gocce al giorno, in una bottiglietta da bere nel corso dell giornata.

Irregolarità mestruale

Rubus idaeus: 80 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi.
Perle di Borragine: 1 perla al mattino prima di colazione, 1 alla sera prima di cena con acqua.

Ciclo mestruale scarso (ipomenorrea)

Gemmoderivato di rubus idaeus: 80 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi.
Tintura madre di Calendula: 90 gocce nella stessa bottiglietta di acqua.
Perle di Borragine: 1 perla al mattino prima di colazione, 1 alla sera prima di cena con acqua.

Dolori mestruali (dismenorrea)

Dolor: 90 gocce in mezzo litro di acqua da bere nel corso della giornata, al bisogno.
Magnesio citrato: 1 tavoletta alla sera prima di coricarsi e 1 al mattino.
FitoZen: 60 gocce in una bottiglietta da bere nel corso della giornata.

Amenorrea (assenza di ciclo mestruale)

Tintura madre di Salvia officinalis: 40 gocce diluite in poca acqua, 3 volte al giorno.
Tintura madre di Calendula: 40 gocce diluite in poca acqua, 3 volte al giorno.
Macerato glicerico di Rubus idaeus: 80 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi.

Acne da ciclo mestruale

Perle di Borragine: 1 perla al mattino prima di colazione, 1 alla sera prima di cena con acqua.
Gemmoderivato di rubus idaeus: 80 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi.
Gemmoderivato di platanus orientalis: 80 gocce nella stessa bottiglia di acqua.
Fermenti lattici vivi: 1 compressa al mattino.
Crema detossinante viso: applicare la sera dopo la doccia su pelle ben detersa.
Olio essenziale di tea tree: applicare direttamente sui brufoli e vaporizzare sul viso tramite suffumigi.

Dolore al seno (mastodinia) e mastopatia fibrocistica

Perle di germe di grano: 2 perla al mattino prima di colazione, 2 la sera prima di cena con acqua.
Tintura madre di Agnocasto: 90 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi.
Gemmoderivato di Alnus incana:
90 gocce nella stessa bottiglia.
Lapacho: 60 gocce al giorno nella stessa bottiglietta

Cisti ovariche

Macerato di rubus idaeus: 80 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi.
Gemmoderivato di Alnus incana:
90 gocce nella stessa bottiglia.
Gemmoderivato di Ribes nigrum: 70 gocce al mattino in poca acqua.

Fibromi uterini

Perle di Borragine: 1 perla al mattino prima di colazione, 1 alla sera prima di cena con acqua.
AgingOX: 1 capsula al mattino con acqua.
Gemmoderivato di rubus idaeus:
80 gocce in una bottiglietta d’acqua da bere nel corso della giornata a piccoli sorsi.
Gemmoderivato di Alnus incana:
90 gocce nella stessa bottiglia.
Gemmoderivato di Vaccinium vitis idaea: 90 gocce nella stessa bottiglia.

Durata del trattamento

Per tutte le alterazioni del ciclo mestruale, cisti e fibromi uterini: continuare il trattamento per almeno 3-4 mesi.

Acne da ciclo mestruale: consigliamo di effettuare cicli di 20 giorni a partire dall’ovulazione fino al termine del ciclo.

Dolore al seno e mastopatia fibrocistica: effettuare cicli di 20 giorni al mese, con 10 giorni di sospensione, per 3-4 mesi.

Quali benefici aspettarsi

In caso di alterazioni del ciclo mestruale come amenorrea, dismenorrea, ipermenorrea o ipomenorrea ci si deve aspettare una progressiva regolazione dell’assetto ormonale.

Ciò comporterà una maggiore regolarità del ciclo mestruale ed una riduzione dei dolori mestruali e di tutti gli altri sintomi collegati.

In caso di Cisti ovariche, fibromi, mastodinia e mastopatia fibrocistica ci si deve aspettare un progressivo miglioramento generale dei sintomi.

[]