Shopping cart
0,00€

Candidosi: che cos’è, quali sono le cause e come prevenirla

candidosi candida albicans cause

Se sei affetto/a da infezioni ricorrenti da candida, in questo articolo puoi trovare tutte le informazioni necessarie per capire quali sono le cause di questa malattia infettiva e per trovare le giuste soluzioni naturali. Continua nella lettura per scoprire di più.


La candidosi è una patologia infettiva che può provocare un forte disagio a livello fisico, ma anche psicologico.

Se anche tu ne hai avuto a che fare ed hai necessità di approfondire l’argomento, ma anche di trovare i giusti rimedi per contrastarla, sappi che sei sulla pagina giusta.

In questo articolo ti forniremo le informazioni essenziali a riguardo dell’infezione micotica tra le più diffuse e ti presenteremo i nostri prodotti fitoterapici, come l’olio essenziale di Tea Tree ed il Lapacho, ottimi coadiuvanti per la risoluzione di questa problematica.

Che cos’è la candidosi?

La candidosi, detta anche candidiasi o monoliasi, è un’infezione micotica: è, quindi, causata da funghi, in particolare quelli appartenenti al genere Candida che, nonostante il nome, non è per nulla genuina, semplice e limpida.

Seppur facciano parte della flora batterica e vivano in particolari luoghi del nostro corpo (bocca, le zone genitali ed il tratto gastrointestinale), in certe situazioni, come nel caso di alterazione della flora batterica ed abbassamento delle difese immunitarie, possono riprodursi in maniera molto veloce, causando infezioni davvero dolorose.

Esistano differenti tipi di candida (kefyr, glabrata, krusei, etc.), ma quella che è responsabile del 90% delle infezioni è la candida di specie albicans.

candida albicans candidosi

Questa solitamente attacca le parti del corpo più umide, come la bocca (candidosi orale, o mughetto) e le zone genitali (soprattutto la vagina, ma anche il pene).

La candidosi, come abbiamo accennato, è infatti più frequente nelle donne, ma non mancano casi di candida albicans nell’uomo. Qui di seguito, vediamo come si manifesta sia nelle donne sia negli uomini.

Quali sono i sintomi della candidosi?

La candidosi orale, o mughetto, è tra le patologie più facilmente riconoscibili, seppur sia sempre necessario consultare il proprio medico per stabilire la diagnosi.

Essa si presenta con la comparsa di placche bianche, spesse e di un certo volume all’interno della bocca.

Negli adulti sono poche (a volte 2 o 3 placche simili a delle afte). Nei neonati, invece, la candidosi orale è piuttosto impressionante, perché la lingua può diventare completamente bianca, come se fosse ricoperta da schiuma.

La candidosi vaginale è un problema molto diffuso. Si stima che circa il 75% delle donne ne soffrano almeno una volta nella vita.

Anche gli uomini, tuttavia, possono soffrire di candidosi nelle parti intime, seppur con percentuali nettamente inferiori.

La candidosi vulvare può essere riconosciuta in base alla seguente sintomatologia:

  • Perdite vaginali abbondanti di colore bianco, dall’aspetto denso e cremoso;
  • Macchie bianche sulla cute dell’area vaginale;
  • Bruciore durante la minzione;
  • Gonfiore locale;
  • Dolore durante i rapporti sessuali.

Anche la candida maschile presenta i sintomi di quella vaginale: essa può manifestarsi con la balanite (ovvero, infiammazione del glande), dolore, cattivo odore e, in certi casi, anche sanguinamento durante la minzione.

Ma, oltre all’alterazione della flora batterica ed all’abbassamento delle difese immunitarie, che portano alla proliferazione dei funghi di Candida albicans, quali potrebbero essere le altre cause di questa infezione micotica?

Vediamole qui di seguito.

Le altre cause della candidosi

La vulnerabilità a questa micosi, oltre ad essere causata da situazioni debilitanti del sistema immunitario del nostro organismo e della normale flora batterica intestinale e vaginale, è dovuta anche ai seguenti fattori:

  • Stress. Gli studi scientifici confermano quanto lo stress, fisico e psichico, influisca in maniera negativa sulla produzione di anticorpi e sulle cellule preposte alla difesa del nostro organismo. Secondo gli esperti, in sei casi su dieci, la Candida è causata proprio dallo stress.
  • Scarsa igiene. Attenzione però: una corretta ed equilibrata igiene intima può prevenire l’infezione. Al contrario, un’eccessiva attenzione all’igiene, può provocare lo squilibrio della flora vaginale. L’ideale sarebbe lavare le parti intime (con un detergente dall’adeguato ph) una volta al giorno.
  • Alimentazione non corretta. In particolare, l’assunzione poco controllata ed esagerata di zuccheri e farine raffinate, può essere una delle cause principali del presentarsi della candida.

I rimedi contro la candidosi

Abbiamo appena visto come stress, scarsa igiene ed alimentazione non equilibrata possano influire sul manifestarsi della candidiasi.

Vogliamo, qui di seguito, però soffermarci sull’importanza di una dieta corretta, dandoti alcuni suggerimenti su cosa sia preferibile assumere in presenza di questa infezione micotica.

Tra i cibi che ti consigliamo, ci sono i seguenti:

  • cereali integrali;
  • pane a base di kamut;
  • frutta fresca e povera di zuccheri (sì all’uva, al pompelmo, al limone, al mirtillo, alla pera ed alla ciliegia);
  • zenzero, dalle proprietà immunostimolanti.

Anche gli integratori naturali svolgono un’importante funzione nel contrastare la candidosi. Quelli della nostra azienda Fitosofia rinforzano la flora batterica ed il sistema immunitario in modo del tutto naturale.

Ecco quelli più specifici per questo problema:

  • Lapacho. Questo antibatterico ed antifungino risulta molto efficace nell’evitare la proliferazione della Candida albicans, il fungo patogeno responsabile non solo della candidosi, ma anche di altre problematiche, come le intolleranze alimentari e la cefalea. Il Lapacho migliora anche l’umore e previene lo stress, uno dei fattori rischio per lo sviluppo di infezioni.
  • Fermenti lattici. I probiotici contenuti in questo prodotto (in particolare, il Lactobacillus Acidophilus) hanno effetti positivi ed efficaci contro i funghi che causano la candidosi. Inoltre, favoriscono il ripristino del sistema immunitario particolarmente indebolito.
  • Olio essenziale di Tea Tree. Questo olio antisettico, per uso esterno, si presta al trattamento della candidosi. Basta aggiungere 2 gocce di olio essenziale al detergente intimo (possibilmente neutro e naturale) per contrastare e far sparire le infezioni micotiche.

Sono molte le persone che si affidano ai rimedi naturali di Fitosofia per combattere i loro problemi.
Fai anche tu come loro e vedrai rinascere il tuo benessere!

Problematiche
Articolo precedente
Cistite: principali cause e sintomi di quest’infezione
Articolo seguente
Allergie e intolleranze alimentari: come attenuarle con la fitoterapia