Shopping cart
0,00€

Cistite: principali cause e sintomi di quest’infezione

cistite cause

Soffri spesso di cistite ed i dolori sono estenuanti? Scopri tutto su questo problema e su come risolverlo con la fitoterapia.


Si stima che circa il 25-35% delle donne tra i 20 ed i 40 anni abbia avuto a che fare con episodi di cistite, un’infiammazione (flogosi) delle basse vie urinarie, o meglio della mucosa vescicale.

Tuttavia, questo problema, seppur in percentuali inferiori, colpisce anche gli uomini. Si stima che circa il 12% soffra di cistite maschile.

Quali sono le principali cause all’origine della cistite nelle donne e negli uomini? Come si manifesta e come si può curare con i rimedi naturali?

Scopriamo meglio tutto quello che è bene sapere a riguardo di questa fastidiosa infezione urinaria e come prevenirla con la Tintura Madre Uva Ursina ed altri prodotti fitoterapici.

Per caso soffri anche di candidosi? Leggi il seguente articolo: “Candidosi: che cos’è, quali sono le cause e come prevenirla“!

Le cause della cistite

Sia per il sesso femminile sia per quello maschile, la principale causa di questa infezione è di tipo batterico. In particolare, i batteri che sono più coinvolti sono l’Escherichia Coli, Klebsiella e Proteus.

Nelle donne, tuttavia, questa patologia è più diffusa perché l’uretra femminile è più corta rispetto a quella maschile (è di circa 3-5 cm rispetto ai 13-16 degli uomini).

Quindi, in seguito soprattutto a rapporti sessuali (non a caso si parla di “cistite da luna di miele”) oppure all’utilizzo di contraccettivi che possono alterare l’ecosistema del canale vescicale, i batteri risalgono più velocemente e colonizzano la vagina.

La vescica, a questo punto, può infiammarsi in maniera acuta o cronica.

La cistite batterica maschile è più rara perché le secrezioni della prostata hanno proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie.

Tuttavia, quando la prostata si ingrossa oppure vi è un restringimento del canale uretrale, i batteri possono proliferarsi nella vescica, a causa di un’ostruzione della minzione, facilitando, quindi, l’insorgere di questa infiammazione.

I sintomi della cistite batterica

La sintomatologia della cistite di origine batterica è pressoché uguale sia per le donne che per gli uomini, seppur possa variare di intensità e gravità in base all’individuo.

Generalmente le manifestazioni di questa infiammazione del canale vescicale sono le seguenti:

  • Disfunzioni urinarie come la disuria e la stranguria. Il primo tipo di disfunzione è una generica difficoltà nell’urinare. Il secondo tipo accade quando la minzione è accompagna da dolore acuto;

cistite rimedi naturali

  • Sensazione di incontinenza (o tenesmo vescicale) che consiste in una necessità impellente di urinare, causata da una contrazione spasmodica e dolorosa dello sfintere. All’atto della minzione, si potrebbe non evacuare o farlo in basse quantità, in quanto la vescica non è piena, a differenza di ciò che si pensa;
  • Febbre e malessere generale;
  • Presenza di sangue nelle urine (ematuria), che può portare anche ad una cistite emorragica, uno tra i sintomi più gravi.

Se hai avvertito uno di questi sintomi, è opportuno che ti rivolga al tuo medico. Questi effettuerà una diagnosi basata sull’esame delle urine e dell’urinocoltura, importante sia per confermare la cistite sia per escludere altre patologie di maggior gravità.

Ad ogni modo, per prevenire ed alleviare i disturbi caratterizzati da questa infiammazione, si può ricorrere a delle norme comportamentali di base ed all’impiego della fitoterapia, basata sull’assunzione di integratori naturali antinfiammatori ed analgesici.

Come alleviare i sintomi della cistite

Innanzitutto, è necessario rivedere le proprie abitudini.

In presenza di cistite, se ancora non lo facevi, dovresti iniziare a bere molta acqua (preferibilmente 2 litri al giorno). Anche bere il succo di mirtillo, secondo diversi studi, può aiutarti a proteggere dalle infezioni batteriche della vescica.

Curare l’igiene intima è un’altra norma comportamentale indispensabile quando si soffre di questa patologia infiammatoria.

Le operazioni di lavaggio devono essere eseguite evitando i saponi normali ed utilizzando quelli più delicati, che non alterino il PH della pelle.

Un altro consiglio è quello di evitare di trattenere l’urina per lungo tempo, perché potrebbe portare ad un’ulteriore proliferazione dei batteri patogeni, responsabili principali della cistite. La ritenzione urinaria, inoltre, causa l’indebolimento dei muscoli della vescica.

Un altro rimedio importante riguarda l’alimentazione. Andrebbero evitati gli zuccheri raffinati ed alimenti piccanti, come il peperoncino ed il pepe. È, inoltre, importante tenere in considerazione la fitoterapia per alleviare i sintomi della cistite.

Prevenzione della cistite con la fitoterapia

Noi di Fitosofia (un’azienda italiana che da lungo tempo si occupa della produzione di rimedi fitoterapici completamente naturali e privi di composti chimici) abbiamo a disposizione integratori costituiti da sostanze biologicamente attive ed altamente concentrate.

Queste vengono estratte mediante una tecnologia innovativa che preserva la purezza del fitocomplesso.

Qui di seguito, ti presentiamo i prodotti ideali per alleviare la cistite:

  • Tintura Madre Uva Ursina. Importata dall’Asia nel XVIII secolo, l’uva ursina è la pianta per eccellenza che viene impiegata per il trattamento delle infezioni alle vie urinarie: calma lo stimolo della minzione e riduce i dolori.
  • Propoli Fitoattivata. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie ed antibatteriche, la propoli allevia i sintomi della cistite ed è in grado di aumentare la resistenza contro i batteri che causano l’infezione alle vie urinarie. Tra i costituenti attivi, troviamo anche le foglie di origano, le foglie di timo, le foglie di eucalipto e l’olio essenziale di Pino Mugo.
  • Vitamina C. Grazie all’estrazione ad ultrasuoni a freddo, il fitocomplesso della vitamina C è puro ed integro, cosicché possa garantire il massimo della sua efficacia. Grazie alle sue proprietà stimolanti del sistema immunitario, la vitamina C è particolarmente consigliata in caso di infezioni batteriche, responsabili della cistite.
  • Fermenti lattici. I probiotici contenuti in questo prodotto di Fitosofia combattono i batteri patogeni che causano la cistite ed, in associazione ad altri integratori come la Propoli Fitoattivata, migliorano più velocemente lo stato di salute dell’organismo.

Se soffri spesso di cistite, questi rimedi possono fare al caso tuo.

Vivi sano con Fitosofia.

Problematiche
Articolo precedente
Cistite: tutti i rimedi naturali per prevenirla e contrastarla
Articolo seguente
Candidosi: che cos’è, quali sono le cause e come prevenirla