Carrello
0,00€

Metabolismo lento: che cos’è e quali sono le cause di questo problema

riattivare metabolismo lento cause

Non riesci a perdere peso? La causa di ciò è da ricercarsi nel tuo metabolismo. Scopri che cos’è il metabolismo lento e quali sono le cause principali di questo problema.


Metabolismo lento: che cos’è?

Stai cercando di perdere peso ma non riesci in nessun modo? Hai provato con diete drastiche senza ottenere alcun risultato? Probabilmente la causa di ciò potrebbe essere il tuo metabolismo lento.

Infatti, è risaputo che tutte le persone che possiedono un metabolismo lento facciano più fatica di altre a dimagrire.

Fortunatamente, devi sapere che, puoi cambiare il tuo metabolismo.

Per far questo, oltre che a dover cambiare stile di vita, potresti ricorrere all’assunzione di alcuni integratori alimentari, come il Kalosì Migliora ad esempio, che possiede solo ed esclusivamente ingredienti naturali che hanno proprietà utili alla riattivazione del tuo metabolismo.

In realtà, non esiste solo Kalosì Migliora. Abbiamo creato altri integratori, tutti 100% naturali, per aiutare tutte le persone che, come te, hanno bisogno di un piccolo aiuto per riattivare il proprio metabolismo lento.

Stiamo parlando degli integratori Detox Migliora, Attiva Migliora e Kalo-One.

Prima di parlare, nel dettaglio, di come questi integratori potrebbero aiutarti, cerchiamo di fare un po’ più di chiarezza su cosa sia realmente il metabolismo lento.

Il metabolismo basale è il responsabile di quasi il 70% della spesa energetica giornaliera di ognuno di noi. Esso è influenzato da diversi fattori, in primis l’alimentazione, ma anche l’età, il sesso, lo stile di vita ecc.

Si dice che una persona possiede un metabolismo lento, quando i processi necessari all’organismo, in particolare quelli che bruciano e consumano energia, subiscono per svariati motivi un rallentamento.

Ma quali sono questi motivi di rallentamento? Vediamoli ora insieme nel dettaglio.

Vuoi conoscere la differenza tra metabolismo lento e veloce?

Leggi il seguente articolo a riguardo: “Metabolismo lento: differenza tra metabolismo lento e veloce“.

Metabolismo lento: quali sono le cause?

Come anticipato prima, le cause del metabolismo lento, sono svariate. Ad esempio, uno stile di vita sedentario, una dieta squilibrata e non corretta, periodi particolarmente stressanti, periodi di digiuno, problemi di tiroide e altri.

Il primo fattore da considerare è l’alimentazione, che svolge un ruolo fondamentale per il metabolismo.

Infatti, chi segue un’alimentazione scorretta ha più possibilità di avere un metabolismo basale lento. E per alimentazione scorretta non intendiamo solamente il cibarsi di cibi non sani, ma anche con quanta frequenza si mangia.

Sì perché, erroneamente a quanto si potrebbe pensare, non è detto che chi mangia meno e solo durante i pasti principali dimagrisce.

Questo è un errore che fanno soprattutto le donne, perennemente a dieta e che alternano dei periodi di digiuno (talvolta anche prolungati) pensando che così facendo si perda più velocemente peso.

In realtà, saltando i pasti e mangiando meno volte al giorno, oltre che ad essere pericoloso per la propria salute, si ottiene esattamente l’effetto contrario: ovvero un rallentamento ulteriore del proprio metabolismo e, quindi, maggiore difficoltà a dimagrire.

Un altro aspetto fondamentale che influisce sul metabolismo di ciascuno di noi è lo stile di vita. Chi svolge una vita sedentaria ha probabilmente un metabolismo più lento rispetto a chi invece assume uno stile di vita più dinamico.

Altri fattori importanti sono il sesso e l’età.

Infatti, è risaputo che il nostro corpo e, quindi, il nostro metabolismo, cambia con il passare del tempo e con l’età. Numerose sono le ricerche che lo confermano, dichiarando che il tasso metabolico basale di una persona diminuisce di circa 1 o 2 punti percentuali per decennio.

Con questo vogliamo dire che, ovviamente per natura, il metabolismo di una donna o di un uomo a 30 anni non sarà lo stesso di un ragazzo/a di 20 anni. Stesso discorso vale per una donna o per un uomo di 40, 50, 60 anni e così via. In particolare, nelle donne è assai frequente il metabolismo lento in menopausa.

Anche il sesso influisce sul nostro metabolismo. Si sostiene infatti che le donne possiedono un metabolismo basale minore rispetto a quelli degli uomini di circa il 5/10%. La causa di questo è da ricercarsi nella minore quantità di massa magra nella donna e ad una maggiore quantità di tessuto adiposo.

C’è però un aspetto positivo in tutto questo. Ovvero che potresti cambiare il tuo metabolismo. Lo sapevi? Scopri, continuando a leggere l’articolo, come fare!

Metabolismo lento come riattivarlo.

Per poter riattivare il tuo metabolismo la sola alimentazione non basta. Sicuramente, è consigliato prediligere cibi sani e mangiare più spesso durante l’arco della giornata.

Ad esempio, a chi vuole perdere peso, generalmente, viene consigliato di consumare cinque pasti al giorno: oltre a quelli principali (pranzo e cena) si consiglia di fare una colazione abbondante e due spuntini, uno a metà mattina e una metà pomeriggio.

Attenzione a ciò che si mangia! Ogni qualvolta che consumiamo un alimento come pane, pasta, patate, frutta, dolci e zuccheri viene immessa una certa quantità di glucosio nel nostro organismo. Ecco perché si assiste ad un aumento di glicemia, ossia della quantità di zuccheri contenuti nel sangue.

Ma cosa accade quando si ha un innalzamento di glicemia? Accade che si scatena la secrezione dell’insulina, l’ormone prodotto dal pancreas, il cui ruolo principale è quello di mantenere la glicemia a dei livelli che rientrino nei valori fisiologici.

Una dieta caratterizzata da picchi glicemici ed insulinici espone la tua salute a dei rischi. Per questo il nostro consiglio è quello di far attenzione a ciò che si mangia. Gli alimenti ad elevato carico glicemico favoriscono la deposizione di grassi in riserva, proprio tramite l’azione dell’insulina.

Se si gestisce il livello di insulina si favorisce anche il processo di dimagrimento. Per questo motivo ti consigliamo di limitare il consumo di alimenti glucidici e di scegliere alimentari con basso carico glicemico, abbinando sempre buone quantità di verdura fresca.

Un altro consiglio che possiamo darti per riattivare il tuo metabolismo è quello di
praticare dello sport e abbandonare il tuo stile di vita sedentario. Sappiamo che con l’età adulta la vita diventa più sedentaria rispetto all’età giovanile.

Questo perché magari si svolge un lavoro, in ufficio ad esempio, che ti obbliga a stare per molto tempo e per gran parte della giornata sulla sedia.

Cerca di ritagliarti del tempo per te e dopo lavoro o nel weekend esci a fare una bella corsa o una bella camminata. Oppure potresti valutare la possibilità di iscriverti in palestra.

Oltre ad adottare uno stile di vita corretto prova i nostri integratori alimentari che ti aiutano a riattivare il tuo metabolismo.

Riattiva il tuo metabolismo con i nostri integratori naturali: Kalosì migliora

Abbiamo creato appositamente per chi ha problemi di metabolismo lento, accumulo di adipe in eccesso, ritenzione idrica, cellulite, gonfiore addominale, fame nervosa e un intestino lento, un integratore 100% naturale per il controllo del peso corporeo.

Stiamo parlando del nostro Kalosì Migliora, al gusto limone, da assumere in pratiche bustine. Come tutti i nostri integratori alimentari, anche il Kalosì non contiene alcol, coloranti, zuccheri aggiunti e aromi di sintesi.

Gli ingredienti di questo integratore sono il caffè verde, la garcina, l’ananas, la pilosella, il finocchio, la vitamina B3 e la L-carnitina.

In particolare, la garcina possiede un acido idrossicitrico in grado di inibire l’enzima ATC-citrotaliasi, molto importante per la metabolizzazione dei grassi.

Riduce quindi la trasformazione degli zuccheri in grassi e ne accelera l’eliminazione. Questo acido ha la proprietà di conferire un maggior senso di sazietà e favorisce la demolizione di alimenti con la produzione di energia.

L’ananas invece è molto utile in casi di cellulite, in quanto frammenta le fibre proteiche che strutturano il tessuto adiposo favorendo così il rallentamento di deposito degli adipociti.

metabolismo lento come velocizzarlo con ananas

La L-carnitina ottimizza l’utilizzo dei grassi come fonte di energia e ne aumenta il metabolismo energetico a livello muscolare. Anche la vitamina B3 è molto utile per attivare gli enzimi che consentono il metabolismo di proteine, grassi e zuccheri che provengono dall’alimentazione giornaliera.

La dose giornaliera consigliata è 1 bustina diluita in un bicchiere d’acqua o in una bottiglietta d’acqua da bere durante la giornata.

Attenzione! Il prodotto contiene caffeina e, pertanto, ne sconsigliamo l’assunzione durante la gravidanza e ai bambini.

Oppure prova i nostri Detox Migliora, Attiva Migliora e Kalo-One.

Metabolismo lento? Prova gli integratori naturali Detox, Attiva Migliora o Kalo One

Detox migliora

Detox, al gusto limone da consumare in pratiche bustine, contiene tra i suoi ingredienti il tarassaco che rappresenta un grande aiuto per il trattamento dell’obesità. Inoltre, si tratta di un ingrediente leggermente lassativo e, per questo, è altamente indicato in casi di sovrappeso.

Anche il Detox Migliora ha tra i suoi ingredienti l’ananas e, per questo, risulta essere molto utile per eliminare i depositi grassi dagli adipociti.

Scegli questo integratore per la sua ottima azione di coadiuvante nelle diete finalizzate alla perdita di peso!

Attiva Migliora

Attiva Migliora, invece, è un ottimo coadiuvante per il rendimento sportivo e per la resistenza fisica. I suoi ingredienti principali, tutti naturali, sono la clorofilla e l’ortica.

L’integratore Attiva è un ottimo catalizzatore metabolico, in grado di accelerare le reazioni chimiche all’interno dell’organismo. Per questo è così indicato e valido per gli sportivi, in quanto favorisce il recupero muscolare, stimola lo sviluppo della massa magra e contrasta la fame nervosa.

Ti consigliamo di assumere 1-2 capsule al giorno possibilmente a stomaco vuoto con mezzo bicchier d’acqua. Siamo sicuri che adottando questi piccoli accorgimenti riuscirai ad attivare il tuo metabolismo, passando da averne uno lento ad uno veloce!

Kalo-One

L’integratore Kalo-One è indicato per tutte le persone che intendono perdere peso e vogliono regolare il metabolismo dei grassi. Ti aiuta, inoltre, a combattere la fame nervosa, il gonfiore addominale e i fastidiosi e tanto odiati accumuli adiposi.

Ti consigliamo di assumerne due capsule al giorno, prima dei pasti principali.

Differenze tra metabolismo lento e veloce.

Abbiamo visto che cos’è il metabolismo lento e quali sono i fattori che lo influenzano. E il metabolismo veloce? Che cos’é e quali sono le principali differenze con quello lento?

C’è da dire che chi possiede un metabolismo veloce farà sicuramente meno fatica a perder peso di una persona che invece possiede un metabolismo lento. E questo perché chi ha un metabolismo veloce ha uno stile di vita diverso, più corretto e dinamico.

Quando si possiede un metabolismo veloce gran parte di ciò che si ingerisce durante la giornata viene bruciato facilmente e tradotto in energia e, per questo, queste persone tendono ad ingrassare meno rispetto a quelle che possiedono un metabolismo lento. Inoltre, chi possiede un metabolismo veloce non soffre di ritenzione idrica, gonfiore addominale, ha una digestione ottimale e l’intestino funziona correttamente.

Concludendo, se stai cercando di perder peso e vorresti accelerare il tuo metabolismo lento segui i consigli che ti abbiamo dato in questo articolo e prova i nostri integratori alimentari 100% naturali!

Problematiche
Leggi precedente
Crisantello americano: tutti i benefici che può apportare al fegato
Leggi successivo
Metabolismo lento: differenza tra metabolismo lento e veloce