Shopping cart
0,00€

Carciofo: il tuo miglior alleato per la depurazione del fegato

carciofo spinoso depurazione

Scopri il miglior alleato per la depurazione del fegato: il carciofo.


Il carciofo: il miglior alleato per la depurazione del fegato.

Il carciofo, pianta comunemente nota a tutti, possiede numerose proprietà benefiche, e proprio per questo motivo viene ampiamente utilizzata, non solo in cucina, ma anche nella fitoterapia.

Ad esempio, il carciofo è un ingrediente di alcuni dei nostri integratori, come ad esempio Detox Migliora o Diges Migliora.

In realtà, utilizziamo questa pianta anche per altri prodotti, come ad esempio la Tintura Madre di Carciofo o le compresse Tarassaco-Carciofo.

Ampiamente coltivato in Italia, soprattutto in regioni come Sardegna, Sicilia e Puglia, il carciofo è un ottimo alleato per la depurazione del fegato. Lo sapevi?

Infatti, il carciofo svolge un’ottima azione protettiva e disintossicante sul fegato.

Il fegato è la più estesa ghiandola del nostro corpo. Svolge diverse funzioni vitali e riveste, soprattutto, un ruolo cruciale per molti aspetti del nostro metabolismo.

Inoltre, è in grado di neutralizzare una vasta gamma di sostanze chimiche provenienti dall’ambiente che ci circonda e un gran numero di metaboliti e ormoni che vengono prodotti dal nostro stesso organismo.

Il fegato è situato nella parte alta e destra dell’addome, poco più sotto del diaframma e poco più sopra del cosiddetto antro dello stomaco, del colon, del rene destro e del surrene destro.

Si dice che la sua posizione sia funzionale al ruolo importante che riveste sia per il processo digestivo che per la pulizia del sangue che viene transitato per l’apparato digerente e per la milza.

Se quest’organo si trovasse in una posizione diversa da quella in cui si trova, probabilmente, la circolazione sanguigna non sarebbe così rapida e funzionale come lo è ora.

Ma cosa succede quando il fegato non adempie correttamente alle sue funzionalità? E cosa fare in questi casi?

Quando si percepisce il fegato ingrossato, dolente o indurito, questi, sono tutti segnali di un affaticamento epatico e, pertanto, in questi casi è consigliato iniziare un ciclo di depurazione dell’organismo.

Ma prima di parlare dei benefici che questa pianta offre per il nostro organismo e, in particolar modo, per il nostro fegato, conosciamo meglio il carciofo e vediamo quali sono le sue origini, qual è il periodo più giusto per la sua raccolta e qualche altra curiosità su questa pianta benefica.

Carciofo periodo di raccolta e origini.

Dopo aver parlato ampiamente sui benefici del carciofo, ci sembra doveroso parlare un po’ delle sue origini e della stagione in cui è possibile effettuarne il raccolto.

Questa pianta è facilmente reperibile in autunno e in inverno, fino a inizio primavera. Ha delle origini antichissime, in quanto, la sua varietà di carciofo selvatico, era già nota agli antichi Greci e Romani.

La prima regione d’Italia in cui si iniziò a coltivare questa pianta è la Sicilia, nei primi secoli d.C.

Vuoi conoscere nei dettagli le origini del carciofo? Leggi il seguente articolo: “Carciofo: origini, proprietà ed eventuali controindicazioni“.

Carciofo etimologia del nome.

Ti sei mai chiesto qual è l’etimologia del nome di questa pianta? Viste le sue antichissime origini, il nome deriva dal termine arabo kharshùf.

Il suo nome scientifico invece, Cynara Scolymus, pare derivi dal mito greco e che prenda il nome dalla ninfa dai capelli color cenere, Cynara appunto, che avendo riufutato l’amore di Apollo, venne trasformata dal dio nella pianta. Esattamente fu trasformata in un carciofo spinoso in modo tale da essere inavvicinabile da chiunque.

carciofo etimologia

Avendo però suscitato l’amore del dio, Cynara, mantenne i “poteri” che altro non sono quelli che oggi giorno possiede il carciofo.

E proprio per questi “poteri” che questo ortaggio viene utilizzato, non solo in cucina, ma anche per depurare fegato e organismo.

Come depurare il fegato e l’organismo con i nostri integratori al Carciofo.

Il carciofo è molto utile per depurare il fegato. Per questo motivo è ingrediente principale di molti nostri integratori e prodotti, di cui ne utilizziamo le foglie.

Te ne abbiamo già accennato prima, ma ora vogliamo parlartene meglio e in maniera più dettagliata.

Qualora dovessi avvertire il fegato ingrossato o avessi problemi di digestione, ad esempio, scegli di depurare il tuo organismo con Detox Migliora, il nostro integratore 100% naturale, buono e da un gusto delicato al limone, da consumare in pratiche bustine.

La dose consigliata è di una bustina al giorno da diluire nell’acqua. I benefici della depurazione con il Detox Migliora sono percepibili sia a livello fisico che mentale. In particolar modo, un sangue depurato porta alle cellule del nostro organismo delle sostanze nutritive e dell’ossigeno in quantità maggiore.

Quando i nostri organi, i nostri tessuti e le nostre cellule sono depurate e maggiormente nutrite riescono a svolgere al meglio le loro funzioni.

Le foglie del carciofo sono presenti anche nell’integratore Diges Migliora utile a contrastare i problemi di digestione. Infatti, il carciofo svolge una funzione stimolante della produzione di bile da parte del fegato, riuscendo a regolarne il flusso e favorendo, quindi, una motilità intestinale e la digestione dei grassi.

Riesce a favorire nel fegato la trasformazione del colesterolo in acidi biliari, sostenendo così, la loro eliminazione attraverso i succhi biliari. Queste sue funzioni vengono chiamate ipocolesterolemizzante e anti-ateroscerotica.

Il Diges Migliora, al gusto finocchio, è 100% naturale ed è indicato per contrastare l’insufficienza biliare, il reflusso gastro-esofageo, la digestione lenta e altre problematiche legate al fegato.

Carciofo integratore alimentare “compresse Tarassaco-Carciofo”.

Un altro nostro prodotto, che si avvale delle proprietà benefiche del carciofo, sono le compresse Tarassaco-Carciofo.

Anche questo integratore alimentare è 100% naturale ed è indicato per contrastare i calcoli biliari. Infatti, il carciofo riesce attraverso la sua azione, a stimolare le secrezioni biliari, proteggendo e disintossicando il fegato, riducendo il colesterolo presente nel sangue.

Il mix del Tarassaco, anch’essa pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae, e del carciofo può essere assunto periodicamente, ogni qualvolta si senta la necessità di disintossicare e depurare il fegato.

Tintura madre di Carciofo.

Molto utile per la depurazione del fegato è la Tintura Madre di carciofo, ne hai mai sentito parlare?

Le tinture madre altro non sono che dei rimedi totalmente naturali, molto diffusi nella fitoterapia, che racchiudono sotto forma di liquido tutte le proprietà curative e benefiche delle piante.

In particolare, come già detto prima, quella al carciofo è consigliata qualora avvertissi il bisogno di depurare il tuo fegato e lo sentissi ingrossato e dolorante.

Come gli altri prodotti sopra citati, anche questo svolge come azione principale quella depurativa per il fegato. Anche se, ci teniamo a precisare che non è indicata solamente per quest’organo, ma anche per lo stomaco e per tutti i problemi annessi.

Utilizza la Tintura Madre nei seguenti casi: insufficienza biliare, ritenzione idrica, dolori addominali, colon irritabile, iperglicemia ecc.

Conclusioni

Avverti il tuo fegato ingrossato o dolorante? Soffri di affaticamento epatico? Non ti preoccupare, ci pensa il carciofo a venire in tuo aiuto! Scegli uno dei nostri prodotti utili a contrastare problemi legati al malfunzionamento del fegato, come quelli indicati nell’articolo!

Siamo sicuri che se eseguirai un corretto periodo di depurazione (almeno tre mesi) il tuo fegato e il tuo organismo staranno meglio!

Cosa aspetti? Prova i nostri integratori Detox o Diges Migliora e le compresse Tarassaco-Carciofo. Oppure se preferisci, prova la nostra Tintura Madre di Carciofo.

Componenti
Previous reading
Crisantello americano: che cos’è, a cosa serve e perché dovresti utilizzarlo
Next reading
Carciofo: origini, proprietà ed eventuali controindicazioni