Shopping cart
0,00€

Carciofo: origini, proprietà ed eventuali controindicazioni

Depura l’organismo con il carciofo: scopri le origini, le proprietà di questa pianta ed eventuali controindicazioni della sua assunzione.


Carciofo origine.

Il carciofo è una pianta nota a tutti che possiede numerosi benefici e proprietà. Per questo motivo viene impiegato, oltre che in cucina, anche per la realizzazione di tisane e integratori, come il nostro Detox Migliora.

Ma vediamo insieme quali sono le origini di questa pianta, quali sono le sue proprietà e se la sua assunzione è indicata per tutti o possiede delle controindicazioni.

Per conoscere e comprendere l’origine del carciofo, dobbiamo prima fare un passo indietro e parlare delle sue specie affini.

Questa pianta appartiene alla famiglia delle Asteraceae o Compositae, a cui appartengono anche altre specie ortensi molto note come la lattuga e cicoria, ma anche specie ornamentali come girasole, ortensie, gerbere e margherite.

In particolare, la specie del carciofo, chiamata Cynara, è una specie robusta, eretta e perenne. Dotata di foglie di un verde intenso, la dimensione di questa pianta si aggira attorno ai 0,5 millimetri fino a un massimo di 2 millimetri in alcune specie.

Pare che il carciofo sia originario del Medioriente e sin dall’antichità veniva impiegato, oltre che in cucina, anche in fitoterapia dagli antichi popoli come quello Greco, Egizio e Arabo.

E sono stati proprio questi ultimi a portarne la sua coltura in Europa a partire dal ‘300. Ora è possibile trovare questa pianta in tutto il mediterraneo, in particolar modo nelle regioni della Sardegna, Sicilia e Puglia per quanto riguarda l’Italia.

Esistono differenti tipologie di carciofo, tra cui quello spinoso, violetto, bianco, tondo, carciofo selvatico o cardo, diffuso spontaneamente nel bacino mediterraneo centro-orientale.

Ma quali sono le proprietà di questa pianta?

Quali sono le proprietà del carciofo?

Il carciofo possiede numerose proprietà benefiche ed è per questo che lo utilizziamo per la creazione dei nostri integratori Detox Migliora e Diges Migliora. Dai loro nomi sono facilmente intuibili le sue proprietà digestive e depurative.

Infatti, questa pianta oltre ad avere un’azione depurativa del fegato possiede anche proprietà protettiva e disintossicante. Il Detox Migliora è maggiormente indicato per chi ha la necessità di depurare il fegato e per chi soffre di problemi come gonfiore addominale, intestino irregolare e bocca amara ad esempio.

Mentre il Diges Migliora è altamente indicato nei casi in cui si abbiano problemi di digestione e di gonfiore. Questo integratore, disponibile al gusto finocchio, è un integratore 100% naturale ed è molto utile per migliorare la digestione e l’assimilazione dei nutrienti.

Il Diges non contiene alcol, glutine, zuccheri aggiunti, coloranti e OGM. Rappresenta un ottimo coadivante per l’insufficienza biliare, per l’emicrania digestiva, per la sonnolenza postprandiale, per chi soffre di reflusso gastro-esofageo, digestione lenta e per malesseri post eccessi alimentari.

Tra gli ingredienti di questo integratore ci sono, oltre al carciofo (in foglie), la camomilla, lo zenzero, l’assenzio, l’alfa alfa, la genziana, centaurea, bromelina e papaia.

Anche per la realizzazione di questo integratore, così come per il Detox Migliora e tutti gli altri nostri integratori, abbiamo utilizzato la tecnica di estrazione a ultrasuoni.

Vale a dire che i principi attivi nei vegetali, vengono estratti senza calore o solventi in modo tale da preservare l’integrità del fitocomplesso che viene ceduto totalmente all’acqua.

Grazie all’assunzione del Diges potrai migliorare la tua digestione e dire basta ai gonfiori di stomaco, mal di testa, sonnolenza dopo i pasti e alla costipazione.

Oltre all’utilizzo del nostro integratore cerca di consumare solo cibo di alta qualità, assaporando il tuo pasto molto lentamente e masticando a lungo.

Inoltre, perché non fare una bella passeggiata dopo mangiato? Evita di andare subito a letto dopo i pasti! Ormai è risaputo che questa cattiva abitudine non facilita una corretta digestione.

Oltre a questi due integratori, utilizziamo il carciofo in altri due prodotti che sono: le compresse Tarassaco-Carciofo e la tintura madre di Carciofo.

Vuoi sapere di più? Continua a leggere il nostro articolo!

Compresse Tarassaco-Carciofo.

Le nostre compresse Tarassaco-Carciofo sono un integratore alimentare che può essere assunto ogni qualvolta si senta la necessità di depurare il proprio organismo, anche periodicamente.

Generalmente si ricorre alla depurazione dell’organismo nei seguenti casi:

  • durante i cambi di stagione;
  • in seguito o durante una cura dimagrante;
  • in seguito a un periodo di alimentazione squilibrata ed eccessiva;
  • dopo un periodo prolungato in cui si sono assunti alcolici o farmaci;
  • in caso di stanchezza eccessiva;
  • colesterolo alto;
  • problemi di digestione.

In tutti i casi sopracitati è consigliato assumere il Tarassaco-Carciofo.

Non esiste alcuna controindicazione e non rappresenta alcuna tossicità se assunto nelle dosi consigliate, ovvero tre tavolette al giorno pari a 1,2 g. Inoltre, anche gli effetti collaterali sono molto rari.

Tintura madre di carciofo.

La tintura madre è un estratto idroalcolico ottenuto da piante fresche o spontanee, oppure, appartenenti all’agricoltura biologica. Per realizzarla utilizziamo una tecnica di estrazione a freddo con alcool B.G e con acqua di origine montana. Il tempo di macerazione per ciascuna tintura madre è di almeno 90 giorni.

La Tintura Madre di carciofo ha un sapore amaro-astringente e può essere assunto per via orale, sotto forma di gocce. Ha un’azione diuretica e depurativa per il fegato.

Secondo l’uso tradizionale, è indicato, inoltre, nei casi di:

  • colon irritabile;
  • reumatismi;
  • dolori addominali;
  • ritenzione idrica.

Carciofo proprietà dimagranti: vero o falso?

carciofo proprietà dimagranti

Oltre che per tutte le proprietà sopra elencate, il carciofo è noto anche per essere un ottimo alleato del controllo e della perdita di peso.

Infatti, pare che questa pianta possieda delle proprietà dimagranti oltre che ad essere un’importante fonte di fibre e un ottimo diuretico naturale.

Proprio per questi motivi elencati, il carciofo viene assunto da chi vuole mantenere un peso forma stabile e da chi soffre di ritenzione idrica.

Ma il carciofo può essere consumato da tutti? Per avere una risposta chiara e precisa a questo interrogativo, continua a leggere l’articolo!

Carciofo e controindicazioni.

Generalmente l’assunzione del carciofo non genera alcun problema, fatta eccezione di due casi particolari.

Il primo caso riguarda tutte quelle persone che soffrono di calcoli biliari, la cui assunzione del carciofo potrebbe causare problemi di ostruzione del dotto biliare.

Per questo motivo, prima di consumare questa pianta o di utilizzare prodotti e integratori a base di carciofo, sarebbe meglio rivolgersi a un medico.

Inoltre, potrebbero insorgere dei problemi qualora a consumarlo siano persone affette da intolleranza o allergia alle piante appartenenti alla famiglia delle Asteraceae.

Attenzione! In questi casi è possibile che anche il solo contatto con il carciofo causi l’insorgenza di dermatiti.

Salvo questi casi, chiunque può beneficiare di tutte le proprietà del carciofo e assumere gli integratori Detox Migliora e Diges Migliora.

Se alle bustine preferisci le compresse prova il mix di Tarassaco-Carciofo oppure, se preferisci l’assunzione orale, scegli la nostra Tintura Madre di carciofo.

Insomma, non hai che l’imbarazzo della scelta. Cosa aspetti a provarli?

Componenti
Articolo precedente
Carciofo: il tuo miglior alleato per la depurazione del fegato
Articolo seguente
Depurare l’organismo: scopri i benefici della depurazione con i prodotti naturali