Zenzero: benefici e proprietà curative

Benefici dello zenzero

Conosci bene la radice di Zenzero? I suoi benefici di salute potrebbero esserti utilissimi

I benefici dello zenzero (zingiber officinale) più famosi sono la sua azione antiemetica, gli effetti analgesici, le proprietà digestive e l’azione stimolante sul metabolismo. In erboristeria lo Zenzero viene consigliato per equilibrare la glicemia ed il colesterolo, contrastare la nausea, ridurre il mal di gola e fermare la diarrea.

Di seguito elenchiamo 13 effetti dimostrati della radice di zenzero.

1. Nausea

L’azione dello Zenzero contro la nausea è forse quella famosa tra le azioni comprovate da studi scientifici. Gli estratti della radice di Zenzero placano varie tipologie di nausea: mal d’auto, il mal di mare, la nausea in gravidanza (nausea al mattino) e la nausea digestiva.

2. Dimagrimento

L’utilizzo dello zenzero per dimagrire può essere dovuta a due delle sue funzioni fondamentali. Lo Zenzero infatti aumenta il consumo calorico e nel contempo riduce l’infiammazione sistemica. Grazie a ciò la sua assunzione accelera il metabolismo in due modi complementari. Nel settore erboristico, il consumo di decotti di radice di Zenzero è consigliato per coadiuvare le diete dimagranti.

3. Dolori articolari

Artite e artrosi comportano un progressivo danneggiamento delle strutture articolari. Oltre all’osso, sono interessate anche la cartilagine, i legamenti, la membrana ed il liquido sinoviale. Queste malattie articolari causano sintomi come rigidità e dolore articolare. Gli estratti di zenzero possono essere utilizzati come rimedi naturali per il trattamento di artrite, artrosi e dolori articolari.

4. Glicemia e diabete

Il diabete mellito è il disturbo endocrino molto comune che favorisce lo sviluppo di malattie vascolari. Diversi studi hanno analizzato la capacità dello zenzero di abbassare i valori glicemici. I risultati suggeriscono un possibile ruolo degli integratori di zenzero per ridurre il rischio di alcune complicanze croniche del diabete.

5. Digestione

L’utilizzo dello zenzero come digestivo accelera lo svuotamento dello stomaco. Se avverti dolori nella parte superiore dello stomaco, o gonfiore addominale, è possibile che tu soffra di indigestione cronica, o che il tuo stomaco sia troppo lento. In entrambi i casi l’attività digestiva dello zenzero ti sarà di aiuto, se non hai l’integratore puoi masticare un pezzetto di radice di zenzero dopo i pasti.

6. Dolori mestruali

L’utilizzo erboristico degli estratti di zenzero per i dolori da ciclo deriva da una tradizione millenaria. Già dai tempi antichi, le popolazioni asiatiche preparavano decotti con la radice di zenzero per trattare la dismenorrea, ovvero il dolore avvertito dalle donne durante il ciclo mestruale.

7. Pressione alta

I benefici dello zenzero per l’ipertensione sono noti da tempo. Nella pratica della medicina tradizionale pakistana, gli erboristi prescrivono lo zenzero ai pazienti ipertesi dopo cena. In quella mediterranea, preferiamo consigliarlo al mattino e nel pomeriggio in virtù dell’azione tonica.

8. Colesterolo

L’utilizzo dello Zenzero per il colesterolo alto è dimostrato scientificamente. L’assunzione di 3 grammi al giorno di Zenzero controlla l’assetto lipidemico e riduce la maggior parte dei marker del colesterolo, come colesterolo LDL, colesterolo totale e trigliceridi.

9. Invecchiamento

L’effetto antiossidante dello Zenzero svolge un ruolo utile nella prevenzione della senescenza e delle malattie degenerative. La radice del Ginger contribuisce a ridurre lo stress ossidativo, grazie alle proprietà antiossidanti e sfiammanti di alcuni attivi dello zenzero, in particolare gingerolo e shogaolo.

10. Circolazione

Lo zenzero ha un’azione fluidificante sul sangue che favorisce la circolazione periferica, inclusa la circolazione nei micro-capillari presenti nel cervello. É dimostrato che l’utilizzo degli estratti di zenzero favorisce la memoria e le facoltà cognitive, la sopravvivenza dei neuroni e la plasticità sinaptica.

11. Pelle

I benefici dello zenzero per la pelle sono molteplici. Oltre a prevenire l’invecchiamento cutaneo, lo zenzero può ridurre macchie, acne e cicatrici. Inoltre può contrastare la cellulite e migliorare la pigmentazione della pelle in caso di macchie chiare e vitiligine.

12. Mal di gola

Lo zenzero ha un effetto disinfettante e sfiammante in grado di ridurre il mal di gola, i bruciori e le placche in gola. L’utilizzo degli estratti della radice di zenzero contro il mal di gola e le problematiche da raffreddamento è validato sia dalla tradizione erboristica sia da numerosi studi scientifici.

13. Diarrea

Secondo la tradizione erboristica la radice di zenzero contrasta la diarrea. É confermato da numerosi studi scientifici che assumere una quantità di zenzero inferiore a 3 grammi al giorno riduce in modo deciso la diarrea. Tra gli utilizzi storici della radice di Ginger per questo scopo, troviamo i consigli di preparazione della tisana di zenzero e limone.

Le proprietà curative dello zenzero secondo la tradizione erboristica

Le proprietà dello zenzero (zingiber officinalis) per il benessere della persona sono confermate da un utilizzo tradizionale e popolare tramandato per oltre 3 millenni.

Nel corso degli ultimi anni le proprietà curative dello zenzero sono state studiate in modo scientifico, andando ad approfondire le interazioni biologiche dei suoi componenti. Tra i suoi principi attivi troviamo gingerolo, shogaol, zingiberene e zingerone, così come altri composti meno comuni, inclusi terpeni, vitamine e minerali.

In erboristeria, la radice di questa pianta erbacea dal sapore piccante viene ampiamente consigliata. É una pianta di natura calda con proprietà ideali per le persone di costituzione flemmatica o melanconica (soggetti di Milza). Il primo utilizzo in erboristeria è forse quello per la nausea.

Il nostro estratto più concentrato a base di zenzero è l’integratore FitoZen, tuttavia puoi utilizzare anche la tintura madre da radice fresca, la radice secca di zenzero e l’olio essenziale. Ecco alcuni ulteriori utilizzi della radice spesso consigliati in erboristeria:

  • Proprietà digestive: Lo zenzero ha un’azione stimolante sullo stomaco, utile in caso di difficoltà digestiva e sonnolenza post prandiale. Per tonificare l’energia dello stomaco si consigliano due cucchiai di Zenzero in polvere essiccata in una zuppa di miso. Questo rimedio alimentare è specifico per il cosiddetto vuoto di yang, e va assunto caldo prima del pasto per lunghi periodi. Agisce molto velocemente come tonico gastrico.
  • Proprietà antispasmodiche: in caso di dolori mestruali e ciclo abbondante, lo zenzero riduce efficacemente i sintomi dalla prima assunzione.
  • Proprietà antidiarroiche: Assunto in quantità inferiori a 3 grammi al giorno, lo zenzero contrasta la diarrea dal primo utilizzo.
  • Proprietà antinfiammatorie: Lo Zenzero può aiutare in caso di dolori al collo, dolori lombari o lombosacrali. Un impacco di zenzero ha azione decontratturante ed antinfiammatoria. Il calore generato dalla radice riattiva e mobilita l’energia bloccata. Nelle lombosciatalgie acute è consigliato alternare gli impacchi di Zenzero con il ghiaccio, tenendo gli impacchi per alcuni minuti. Fumenti con 5-10 gocce di olio essenziale di zenzero possono alleviare il mal di gola e la congestione delle vie aeree.
  • Proprietà antiemetiche: In caso di senso di nausea e vomito, una tisana di zenzero può ridurre i sintomi e contrastare spossatezza e mal di testa.

Precauzioni d’uso ed effetti collaterali

La sicurezza dello zenzero in gravidanza è stata valutata in uno studio specifico sui suoi effetti teratogeni sull’embrione. Non sono state osservate differenze rispetto ai valori medi statistici. Ciò nonostante, in gravidanze è consigliato un consumo inferiore a 2 grammi al giorno per una maggiore sicurezza.

Lo Zenzero è sconsigliato per i bambini con meno di 6 anni.

Se stai assumendo farmaci come antiaggreganti o anticoagulanti, dovresti assumere lo Zenzero solo sotto controllo medico. In ogni caso non dovresti mai assumere più di 4 grammi al giorno.

Dosaggi elevati possono determinare dolori addominali, bruciori di stomaco e diarrea. In alcuni soggetti sensibili possono apparire sintomi di dermatite.

Apri la chat
1
Servizio clienti - WhatsApp
Buongiorno,
possiamo aiutarti?