Le proprietà benefiche del Selenio (Se): l’antiossidante che favorisce la proliferazione di cellule immunitarie innate, di cellule T, e di cellule Natural Killer.


Il selenio (Se) è un elemento presente nella dieta di tutte le forme di vita, in modo particolare nel corpo umano è presente nei muscoli, nel sangue, nelle urine e in via maggiore nei capelli e nelle unghie. Ha proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti, è utile per contrastare i segni dell’invecchiamento, per regolare la funzionalità della tiroide oltre che per rafforzare il nostro sistema immunitario,

Quando e da chi venne scoperto il selenio

Il selenio deve il suo nome alla dea greca della luna: Selene. La sua consistenza infatti, dopo aver attraversato la fase delle fusione e il successivo raffreddamento, ricorda gli scintillanti riflessi lunari simili allo splendore metallico dell’argento. Ecco perché gli alchimisti definivano questo elemento con il simbolo della luna.

La scoperta scientifica del selenio avvenne nel 1817 a Stoccolma grazie agli esperimenti di Jons Jacob Berzelius, un importante chimico svedese che introdusse i simboli letterati della tavola periodica degli elementi in uso ancora oggi.

Proprietà e benefici del selenio

Il selenio è un oligoelemento che riduce la viscosità delle piastrine e la possibilità che si formino dei coaguli. Proprio per queste proprietà benefiche il selenio costituisce un valido aiuto naturale nella prevenzione delle malattie cardiache.

Oltre a svolgere un ruolo importante nella prevenzione delle malattie cardiache, il selenio è un elemento utile per prevenire i sintomi influenzali come tosse, mal di gola e raffreddore.

Date le sue proprietà antinfiammatorie, l’assunzione di rimedi naturali a base di selenio è particolarmente indicata durante i cambi di stagione, per i soggetti a rischio come over 65 e malati cronici oltre che per il trattamento dei dismetabolismi ormonali.

Una delle sue principali proprietà infatti è quella di trasformare la tiroxitina in triiodotironina svolgendo così da regolatore della corretta funzionalità della tiroide.

Numerosi studi scientifici hanno inoltre rilevato la funzione antiossidante del selenio e la sua capacità di proteggere l’integrità delle membrane cellulari. Grazie a tutti questi benefici, il selenio costituisce dunque uno tra i migliori alleati non solo per per combattere i radicali liberi, ma anche per la difesa delle componenti vitali della cellula dal cosiddetto “stress ossidativo”.

Recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che il selenio svolge un’azione immunostimolante per il nostro organismo grazie alla proliferazione delle cellule T, all’attività delle cellule NK Natural Killer ed alla stimolazione delle cellule immunitarie innate. Non è inoltre secondario il ruolo che il selenio svolge come sostegno contro la perdita di memoria e le disfunzionalità cognitive correlate all’invecchiamento.

Rafforzare il sistema immunitario mediante l’assunzione di integratori alimentari a base di selenio e zinco costituisce un aiuto indispensabile contro l’attacco di virus e batteri. Il livello di selenio nel nostro organismo deve tuttavia tendere ad un equilibrio: l’eccesso o la carenza di questo oligoelemento possono determinare infatti dei sintomi problematici.

Eccesso e carenza di selenio: sintomi e conseguenze per il nostro organismo

ll nostro organismo può trarre benefici da un livello di selenio che sia nel giusto equilibrio, né in eccesso né in carenza. Lo squilibrio dei livelli di selenio nel nostro organismo è una condizione che può infatti causare numerosi sintomi e problematiche.

Cosa comporta l’eccesso di selenio nel nostro organismo

  • perdita di capelli
  • nausea
  • diarrea
  • unghie fragili
  • lesioni cutanee
  • problemi neurologici
  • perdita di memoria

Cosa comporta la carenza di selenio nel nostro organismo

  • disturbi della vista
  • invecchiamento precoce
  • malattie infiammatorie
  • emicrania
  • asma
  • vertigini
  • tendenza ad ingrassare
  • depressione
  • infertilità maschile

Quali sono gli alimenti che contengono selenio

Il selenio è un minerale presente in concentrazioni variabili negli alimenti di origine animale e, in modo particolare, nei pesci di mare, nelle frattaglie e nelle uova. A livello alimentare, la sua presenza è inoltre consistente nei cereali, in particolare in quelli integrali, oltre che nei legumi, nei semi oleosi e nelle noci.

Per quanto riguarda la presenza di selenio nella frutta e nella verdura bisogna ricordare che le cavolacee, come broccoli o cavoli  ne sono particolarmente ricche, così come i pomodori, i cetrioli e i funghi. La presenza di selenio nei vegetali e nei funghi è tuttavia proporzionale alla quantità di selenio presente del terreno.

Alcune regioni caratterizzate da un terreno con una bassa concentrazione di selenio producono foraggi e prodotti agroalimentari altrettanto privi di questo prezioso minerale, come accade, ad esempio, in estesi territori del Nord America. In questi casi, non è raro che il selenio venga integrato nei mangimi dei ruminanti che si nutrono del foraggio di quei terreni carenti di selenio.

I prodotti Fitosofia a base di selenio

Fitosofia ha realizzato Immuno: un innovativo integratore naturale per prevenire i sintomi influenzali e rinforzare le difese immunitarie del nostro organismo contro l’attacco di virus, batteri e malanni di stagione. Immuno è un rimedio naturale che contiene selenio, zinco, lattoferrina, latte d’asina biologoco liofilizzato e pastorizzato, estratto di colostro, lisozima idrolizzato di albume d’uovo di gallina e beta glucani.

I laboratori Fitosofia si occupano con professionalità e competenza di ricerca e produzione di integratori alimentari, prodotti fitoterapici e rimedi erboristici volti a sostenere il benessere olistico e il ristabilimento della salute.

Siamo al tuo fianco per offrire consulenze personalizzate sull’utilizzo dei nostri integratori alimentari in modo funzionale e corretto.

Prenota una consulenza gratuita