Lisozima

Il lisozima | Enzima con proprietà antibatteriche | Erboristeria Fitosofia

Il lisozima è un enzima presente in buona parte dei liquidi del nostro corpo. Possiamo trovarlo in diversa quantità nella saliva, nelle lacrime, nel sangue, nei succhi gastrici, nello sperma, nel latte materno e nel liquido amniotico. In natura il lisozima è presente in maniera consistente nel bianco dell’uovo e nel latte d’asina ed è inoltre ampiamente utilizzato come conservante nell’industria alimentare. La sua principale funzione benefica è quella di proteggere l’organismo dalle infezioni batteriche e rafforzare naturalmente il sistema immunitario. La capacità del lisozima di difendere l’organismo da virus e batteri nell’apparato respiratorio si somma alla sua funzione di ripristino e incremento dei livelli di lisozima presenti in via naturale nel nostro organismo.

Trattandosi di una molecola biologica, il lisozima è inoltre assolutamente privo di tossicità e la sua assunzione in forma di integratore alimentare può favorire il trattamento di soggetti con sintomi influenzali e di pazienti con malattie polmonari croniche, diabete e disturbi immunodepressivi.

Quando e da chi viene scoperto il lisozima

Il lisozima, enzima dalle forti proprietà antibatteriche, fu osservato per la prima volta nel 1922 dal medico e biologo scozzese Alexander Fleming, noto per aver scoperto anche la penicillina nel 1928, che gli fruttò l’assegnazione del premio Nobel. La scoperta del lisozima avvenne in modo del tutto casuale: Fleming osservò la sua azione antibatterica dopo aver messo il suo muco nasale su una piastra per osservare la crescita delle colture cellulari. Dopo qualche settimana, il biologo ebbe modo di constatare che questo enzima possedeva delle forti proprietà antibatteriche. Si trattò di una scoperta importante che avrebbe gettato l’abbrivio per la successiva indagine scientifica sulle proprietà antibatteriche del lisozima.

Ad oggi sappiamo che il lisozima è una molecola biologica fondamentale dalle proprietà antibatteriche, antivirali, immunomodulanti e antinfiammatorie. Il lisozima svolge una funzione di vera e propria barriera contro l’attacco di microbi che possono causare infezioni batteriche al nostro organismo generando stati influenzali, raffreddamento e disfunzioni dell’apparato respiratorio. Gli integratori alimentari a base di lisozima sono indicati per rinforzare il sistema immunitario in periodi di forte stress, affaticamento, stanchezza o in caso di patologie debilitanti come influenza e infezioni virali.

Benefici del lisozima e chi dovrebbe assumerlo

Come abbiamo detto, il lisozima è un enzima naturale presente nell’organismo la cui capacità batteriolitica è fondamentale per contrastare alcune patologie come influenza, raffreddamento, asma, malattie polmonari croniche, diabete, malattie cardiovascolari e disturbi immunodepressivi. Assumere integratori alimentari che contengono lisozima è un valido aiuto per potenziare le difese naturali dell’organismo contro l’aggressione di virus e batteri. Integratori alimentari contenenti lisozima sono inoltre particolarmente indicati durante i cambi di stagione, per rinforzare il sistema immunitario e per favorire un naturale benessere dell’organismo a tutte le età.

Recenti studi scientifici hanno testimoniato l’efficacia del lisozima come integratore alimentare per bambini e neonati al fine di rinforzare le difese immunitarie e prevenire fenomeni diarroici. L’effetto antibatterico del lisozima è inoltre consigliato per gli over 65 grazie alle sue funzioni di sostegno al sistema immunitario per combattere influenza, virus e infiammazioni.

Gli alimenti che contengono lisozima

Oltre ad essere presente in buona parte dei fluidi del nostro organismo, il lisozima è un enzima antibatterico che troviamo sia nel latte d’asina che nell’albume dell’uovo. Inoltre è proprio grazie alla presenza del lisozima se il latte appena munto mantiene per qualche ora la sua freschezza e non viene attaccato dai batteri. In modo equivalente il pesce e la carne animale contengono lisozima per proteggersi dall’attacco di microbi.

Il lisozima è una delle poche sostanze di origine animale che presenta una forte attività antibiotica e, per questo motivo, trova applicazione nella preparazione di formaggi stagionati – come il Grana Padano – ma anche nella preparazione di alimenti fermentati come la birra e il vino. Uno studio scientifico ha inoltre evidenziato la capacità del lisozima di coadiuvare alcuni batteri che potrebbero essere utilizzati come terapia contro i batteri gram negativi.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Recenti scoperte scientifiche sul lisozima

Il lisozima è un enzima costituito da 129 amminoacidi con un’azione idrolizzante nei confronti dei “peptidoglicani” che compongono la parte cellulare di alcune famiglie di batteri.

I batteri sono composti da un rivestimento di catene di carboidrati legate in maniera trasversale da piccole catene peptidiche: il lisozima è in grado di rompere queste catene di carboidrati andando a distruggere l’integrità strutturale della parete cellulare batterica. La più recente ricerca scientifica sul lisozima condotta dalle Università di Birmingham e Nottingham ha studiato il bdellovibrio batteriovorus: si tratta di un batterio “predatore” ovvero un batterio che infetta altri microrganismi e altri batteri. Il bdellovibrio batteriovorus è conosciuto per la sua capacità di predare altri batteri e “mangiarli” rimanendo per ore all’interno della loro cellula. Una volta consumato il suo pasto, questo batterio è poi in grado di fuoriuscire dalla cellula senza danneggiare la propria parete cellulare che è simile a quella del batterio preda. La capacità del batterio di uscire dalle cellule – senza danneggiare la propria cellula – è stata studiata poiché potrebbe essere utilizzata come terapia contro alcuni batteri gram-negativi. In modo particolare, i ricercatori hanno scoperto che è proprio il lisozima contenuto nei batteri predatori che si è evoluto per rompere la parete cellulare del batterio preda e favorire la fuga del batterio predatore. L’importanza di questa ricerca risiede dunque nella possibilità di utilizzare questa funzione del lisozima per trovare nuove terapie contro i batteri particolarmente “problematici”.

I prodotti di Fitosofia a base di lisozima

I laboratori di Fitosofia hanno realizzato Immuno: un prodotto a base di lisozima idrolizzato estratto dall’albume d’uovo, latte d’asina biologico, estratto secco di colostro, selenio, zinco, lattoferrina e beta-glucani. Data la sua composizione, Immuno è un integratore alimentare indicato per proteggere l’organismo da virus e batteri, rafforzare naturalmente il sistema immunitario e sostenerne l’azione antivirale.

Per via della sua proprietà antibatterica e antibiotica naturale, il lisozima presente in Immuno è utile per prevenire la comparsa di influenza e sintomi di raffreddamento.

Fitosofia è un’azienda che si occupa di produzione di integratori alimentari e prodotti erboristici realizzati con materie prime di origine controllata. La nostra Fito-sofia comprende il rispetto della tradizione erboristica, la ricerca costante e l’impiego di tecnologie di ultima generazione per la produzione di integratori alimentari caratterizzati da elevata efficacia e concentrazione.

Siamo al tuo fianco per offrirti consulenze personalizzate per utilizzare i nostri integratori alimentari in modo funzionale e corretto.

Prenota una consulenza gratuita

 

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.