Shopping cart
0,00€

Boldo: storia, proprietà e benefici di questa pianta officinale.

boldo per dimagrire

Scopri tutto quello che c’è da sapere sul boldo, pianta officinale ampiamente utilizzata in fitoterapia.


Boldo: storia e origini di questa pianta officinale.

Il boldo è una pianta officinale spesso impiegata in fitoterapia e contenuta nel nostro Detox Migliora e nella tintura madre di Boldo.

Questa pianta è originaria dell’America Latina, in particolare delle regioni del Perù, Equador, Cile e Argentina. E il boldo è diventato celebre proprio in questi territori per via delle sue proprietà benefiche.

Per esempio si dice che le capre andine che si cibano delle sue foglie siano esenti da affezioni epatiche.

Inoltre, secondo degli antichi racconti, le sue proprietà terapeutiche sono state scoperte dai pastori sudamericani: questi notarono che le capre affette da disturbi epatici, se tenute in recinti costruiti con rami di boldo, guarivano una volta ingerita la pianta.

Ma il boldo, in America Latina, non è stato utilizzato solo per gli animali. Veniva impiegato anche nella medicina tradizionale come carminativo (rimedio per ridurre la formazione di gas intestinali e favorirne l’eliminazione totale), per trattare la gotta ed altre affezioni relative alla prostata e alla vescica.

Boldo: proprietà e benefici.

Il boldo ha la capacità di stimolare la produzione di bile da parte delle cellule del fegato, risultando così un ottimo protettore epatico, utile per prevenire danni e problemi a quest’organo.

Questa pianta officinale possiede inoltre numerose proprietà digestive: è noto come gli Indios lo utilizzassero non solo per i disturbi epatici ma anche per contrastare problemi di digestione.

Inoltre il boldo risulta essere un ottimo coadiuvante nei seguenti casi:

  • gonfiore e pesantezza dopo pasto
  • alitosi
  • lingua biancastra
  • congestioni.

Ma questi sono solo alcuni dei benefici dati dall’assunzione di questa pianta.

C’è inoltre chi dice che il boldo serva per aiutare a controllare il peso corporeo. Ma è realmente così? Scopriamolo insieme nel prossimo paragrafo!

Boldo per dimagrire: verità o leggenda?

Quando si soffre di gonfiore addominale e ritenzione idrica, il boldo rappresenta un ottimo alleato per la riduzione della pancia, gonfiore addominale e riduzione del peso corporeo.

Infatti grazie alle sue proprietà digestive aiuta a sgonfiare la fastidiosa “pancetta”, causata magari da una consumazione dei pasti troppo affrettata.

boldo per dimagrire

Possiamo dunque dire che sì, il boldo è utile come coadiuvante per la perdita di peso, ma è comunque necessario abbinare la sua assunzione ad un regime alimentare corretto e all’attività fisica.

In realtà i principali benefici di questa pianta sono riscontrabili sul fegato, proprio come ti abbiamo anticipato nei precedenti paragrafi! Continua a leggere per saperne di più.

Come prendersi cura del fegato con il boldo e i nostri prodotti naturali.

Il boldo, oltre alle proprietà benefiche di cui ti abbiamo già parlato, si prende cura anche del tuo fegato. Infatti la sua proprietà più importante è quella di regolare le funzioni epatiche e biliari, oltre che a combattere e prevenire i calcoli.

Forse sai già che il fegato svolge numerose funzioni importantissime per il nostro organismo (come la produzione della bile e la distribuzione dei liquidi).

Ma quando è affaticato e non assolve più le sue funzioni puoi assumere il boldo!

A tal proposito ti consigliamo l’assunzione della tintura madre di boldo e del nostro integratore Detox Migliora.

La prima è utile anche in caso di problemi digestivi, la seconda contiene estratti di boldo ed altre piante officinali utili alla depurazione dell’organismo (per esempio il carciofo, il tarassaco e il crisantello americano).

Per massimizzare l’efficacia del processo depurativo ti consigliamo sempre di seguire una corretta alimentazione e di bere molta acqua.

L’alimentazione è infatti una delle principali cause di intossicazione, specialmente nelle persone che consumano alimenti industriali ricchi di eccipienti, conservanti ed altri elementi dannosi.

Invece una corretta alimentazione riduce il carico di lavoro digestivo portando benefici non solo al fegato ma anche altri organi come stomaco, intestino e pancreas.

Effetti collaterali del boldo.

Il boldo in sé, come pianta officinale, non ha particolari effetti collaterali.

La sua assunzione è però sconsigliata in concomitanza con i lassativi antrachinonici, in quanto potrebbe potenziare gli effetti collaterali tipici degli antrachinoni.

Conclusioni.

Ora che hai conosciuto meglio le proprietà, la storia e le caratteristiche di questa pianta officinale, cosa aspetti a provarla?

Assumila attraverso il nostro integratore alimentare 100% naturale Detox Migliora o tramite la nostra tintura madre di boldo, a beneficio del fegato e dell’apparato digestivo!

Componenti
Previous reading
Cellulite: definizione e caratteristiche di questo fastidioso (ma comune) problema
Next reading
Tarassaco: tieni a bada il peso ed elimina le tossine grazie al dente di leone