Shopping cart
0,00€

Colesterolo: i cibi da evitare assolutamente se i valori sono alti

colesterolo cibi da evitare

Dal caffè americano al pecorino romano. Ecco la lista di alimentari che dovresti evitare, o perlomeno ridurre drasticamente. Scopri di più in questo articolo.


Se stai leggendo questo articolo, molto probabilmente nutri dei dubbi a riguardo degli alimenti che andrebbero evitati per attuare una buona prevenzione nei confronti del colesterolo alto e per ridurlo in maniera drastica.

Come sicuramente sai, il colesterolo cattivo si può vincere soltanto con una buona dieta mediterranea, ricca di verdure, cereali e legumi e con apporto ridotto di grassi.

In questo articolo vediamo quali sono di preciso, secondo gli esperti, i cibi da evitare se i tuoi valori del colesterolo sono particolarmente alti.

Ti presentiamo, inoltre, gli integratori naturali ideali da abbinare alla dieta perfetta anti-colesterolo, come Detox Migliora.

Realizzati con un’innovativa tecnologia, questi prodotti della nostra azienda Fitosofia contengono principi attivi puri che preservano l’integrità del fitocomplesso e sono presenti in elevate concentrazioni.

Prosegui nella lettura per scoprire di più.

Dieta e colesterolo: perché questo binomio non è da sottovalutare?

Il colesterolo, ovvero quel grasso fondamentale per assolvere diversi processi (ad esempio, la formazione della bile e la digestione), può rivelarsi molto pericoloso soprattutto quando le lipoproteine a bassa densità che lo compongono si depositano nelle arterie.

Si può andare incontro ad arteriosclerosi ed a serie malattie cardiovascolari.

Sono diversi gli studi epidemiologici che mostrano quanto l’incidenza dell’arteriosclerosi sia più alta nelle persone la cui alimentazione è ricca di grassi saturi.

I cibi ad elevato tenore di acidi grassi saturi, di cui gli occidentali fanno largo uso, infatti, fanno aumentare il livello di colesterolo più di quanto sia in grado di farlo l’assunzione alimentare del colesterolo stesso.

Si stima che nei paesi occidentali sia colpita dal colesterolo alto circa il 15-20% della popolazione. Si ritiene, inoltre, che la dieta sia in grado di ridurre il tasso di colesterolo dal 50 al 70% circa.

È, quindi, molto importante non sottovalutare l’importanza di una buona alimentazione. Ma quali sono nello specifico gli alimenti che andrebbero aboliti?

Pssst… Hai letto il nostro articolo sulla Vitamina C? Eccolo: “Vitamina C: a cosa serve e perché assumere integratori se carente“.

Colesterolo: la lista di cibi da evitare

Vediamo insieme qui di seguito quali sono 10 alimentari da evitare o, comunque, limitare per mantenere bassi i livelli di colesterolo.

Zuccheri semplici.

Gli zuccheri hanno un effetto insulino stimolante. Quindi, se i livelli di insulina (e, di conseguenza, della glicemia) aumentano, si corre il rischio che questo ormone proteico rimanga in maniera eccessiva nel sangue.

Seppur l’insulina svolga un ruolo fondamentale per il nostro organismo, in quanto partecipa alla regolazione dei livelli ematici di glucosio, è sempre importante non eccedere.

Quindi, via dalla dieta alimenti come la marmellata, le torte, i dolciumi, le bevande edulcorate, ecc.

Gli enti di ricerca hanno stabilito che il limite massimo per l’assunzione di glucidi semplici è pari al 10-12% delle calorie totali per l’adulto e 15-16 % per il bambino.

Alimenti a base di cereali o farine raffinate

Alimenti come la pasta, il riso, i croissant, il pane e la pizza possiedono un indice glicemico notevole, seppur possano essere poveri di grassi e con contenuto di colesterolo nullo.

Essi, infatti, forniscono un apporto di energia elevato che può amplificare gli effetti negativi del colesterolo presente nel sangue.

Per questo motivo è bene calibrare l’assunzione di cereali e farine raffinate, in particolare quella dei prodotti da forno a cui spesso vengono aggiunti grassi di originale animale come il burro, uova e strutto.

Ricordiamo che per raggiungere la giusta quota giornaliera di carboidrati si può consumare frutta e verdura.

Bevande alcoliche

colesterolo cibi da evitare assolutamente

Se a tavola non ti fai mai mancare un buon bicchiere di vino rosso, ma hai appena scoperto che i livelli di colesterolo nel tuo sangue non sono ottimali, è necessario limitare l’assunzione di alcol.

Seppur le bevande alcoliche non contengano colesterolo, esse contengono calorie ed antiossidanti che hanno un ruolo per quanto riguarda l’aumento di lipoproteine a bassa densità.

Caffè

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che il caffè è fedele amico ed alleato del cuore. Tuttavia, è necessario assumerlo con moderazione.

Se sei un amante di questa bevanda fai attenzione a non andare oltre le due tazze al giorno.

Quindi, bere caffè non fa aumentare automaticamente il colesterolo presente nel sangue, ma gli eccessi, come è risaputo, possono portare ad ipertensione ed altre patologie.

Salumi e formaggi

Per abbassare i livelli di colesterolo alto ti consigliamo di limitare i salumi, in particolare se sono grassi: scegli piuttosto quelli, come il prosciutto crudo, che permettono di togliere il grasso visibile.

Per quanto riguarda i formaggi, sono da evitare quelli che ricchi di grassi. Da eliminare soprattutto i seguenti:

  • Brie
  • Ricotta
  • Camembert
  • Grana
  • Pecorino romano
  • Provolone
  • Gorgonzola
  • Formaggio spalmabile
  • Latte e yogurt

I latticini contengono una buona concentrazione di grassi animali e, quindi, di colesterolo.

Tuttavia, la quantità di questa sostanza nel latte e nello yogurt può variare in base all’animale di provenienza, al livello di scrematura (che permette di privare il grasso al latte) ed al periodo di stagionatura (che può diminuire o aumentare la concentrazione di colesterolo e grassi).

Ti consigliamo di evitare in particolare il latte intero, perché non subisce il processo di scrematura e, quindi, contiene la parte grassa invariata.

Lo yogurt ha sicuramente meno colesterolo rispetto al latte.

Tuttavia, seppur possa contenerne meno, ha un quantitativo piuttosto elevato di zuccheri e, quindi, potrebbe rappresentare comunque un problema.

Quali prodotti alimentari integrare alla dieta per abbassare il colesterolo?

Oltre ad una buona dieta mediterranea, che comprenda l’assunzione di 2-3 porzioni di verdure e 2 di frutta al giorno, si può ricorrere agli integratori alimentari per abbassare il colesterolo cattivo, ovvero quei prodotti specifici volti a favorire l’assunzione di determinati nutrienti.

Noi di Fitosofia siamo specializzati nella realizzazione di integratori al 100 per 100 naturali, che non possiedono alcuna controindicazione.

Ecco quelli più indicati per abbassare il colesterolo:

  • Detox Migliora. Questo integratore, grazie ai principi attivi estratti da vegetali come il garofano, l’assenzio ed il tarassaco, permette un migliore controllo della produzione di colesterolo da parte del fegato;
  • Diges. Come si può intendere dal nome, Diges è un digestivo naturale che apporta molti benefici al corpo. Grazie alle foglie di carciofo, in particolare, questo prodotto riduce la sintesi del colesterolo da parte delle cellule epatiche e lo elimina attraverso i succhi biliari;
  • Vitamina C. L’integratore di Vitamina C fitoattivata è perfetto per ridurre il processo ossidativo delle lipoproteine a bassa densità, la causa principale del colesterolo cattivo;
  • Riso Rosso Fitoattivato. Il principio attivo del Riso Rosso, la Monacolina K, inibisce la produzione di colesterolo cattivo andando a sradicarne le radici: in particolare viene ridotta la sintesi dell’HMG-CoA reduttasi, ovvero quell’enzima che porta allo svilupparsi dell’acido mevalonico, il precursore del colesterolo;
  • Kalo One. Tra gli ingredienti di questo dimagrante naturale, c’è l’estratto di Garcinia Cambogia, una pianta del Sud-Est asiatico che contiene l’acido idrossicitrico, un derivato dell’acido citrico che inibisce la sintesi del colesterolo e dei trigliceridi.

Vuoi abbassare il colesterolo in maniera sana?

La soluzione viene dalla natura.

Problematiche
Previous reading
Colesterolo: i 5 principali sintomi del colesterolo alto
Next reading
Colesterolo alto: cosa mangiare per abbassarlo e vivere meglio