Shopping cart
0,00€

Disturbi del fegato: 5 segnali (che il tuo corpo ti dà) da non sottovalutare

malattie del fegato sintomi prurito

Come è possibile riconoscere i disturbi del fegato? Ecco 5 segnali che il tuo corpo ti dà e che non dovresti sottovalutare.


Disturbi del fegato: quali sono i segnali da non sottovalutare?

Quando un organo come il fegato presenta dei disturbi e dei problemi non è sempre così semplice percepirlo.

Non è molto comune avvertire un dolore al fegato, come invece accade con lo stomaco ad esempio. Se si porta attenzione, in realtà, ci accorgiamo che il nostro corpo ci trasmette dei segnali che non sono assolutamente da sottovalutare.

In particolare, oggi vogliamo parlarti dei 5 segnali più comuni che potresti avvertire se soffri di problemi al fegato e di alcuni prodotti naturali che potresti utilizzare per depurare sia il fegato che il tuo organismo in generale.

Stiamo parlando dei nostri integratori Detox Migliora, Succo di Aloe Vera +C, tintura madre di Carciofo e il Diges Migliora.

Vuoi sapere perché dovresti depurare regolarmente il fegato? Leggi il seguente articolo: “Fegato: come depurare il fegato e l’organismo con prodotti naturali“!

Fegato infiammato sintomi: il primo campanello d’allarme è la nausea.

Uno dei sintomi più comuni che potresti avvertire qualora avessi dei problemi al fegato è la nausea. Tuttavia, questo sintomo è di difficile interpretazione, perché troppo generico e perché potrebbe essere riconducibile a qualsiasi altro problema.

L’ideale sarebbe quello di “ascoltare” e di far attenzione alla tipologia di nausea che provi.

Se la nausea compare dopo i pasti e la sua presenza è da imputare ad un’influenza intestinale, ad esempio,e se persiste per parecchi giorni probabilmente il tuo corpo ti sta dando un campanello d’allarme.

In questi casi, è consigliabile ricorrere all’assunzione del nostro integratore Detox Migliora, che grazie alle proprietà benefiche del carciofo, potrebbe aiutarti a contrastare questa nausea costante.

Steatosi epatica o fegato grasso: il secondo sintomo è un’eccessiva stanchezza.

Avvertire un’eccessiva stanchezza e spossatezza potrebbe essere sintomo della cosiddetta steatosi epatica, più conosciuta come fegato grasso. Questo disturbo si manifesta con l’accumulo di grassi (soprattutto trigliceridi) all’interno del fegato.

Tutti sappiamo che la stanchezza è uno di quei sintomi che appare come campanello di allarme per diverse patologie. Ma quando è legata a qualche problema relativo al fegato è molto più intensa.

In questi casi la stanchezza persiste per diverso tempo ed, inoltre, è spesso accompagnata da inappetenza e angoscia.

Per combattere l’inappetenza, ovvero la mancanza di appetito, sia nei casi in cui sia abituale e nei casi in cui sia passeggera, ti consigliamo di provare il nostro integratore alimentare Diges Migliora e di assumere, tutti i giorni, 30 gocce diluite in acqua prima e dopo i pasti.

Il Diges Migliora è un integratore 100% naturale che stimola la funzionalità epato-biliare.

In particolare, l’ingrediente alfa alfa, il cui nome deriva dall’arabo e tradotto significa “il padre di tutti i nutrienti”, è noto per la sua ricchezza in vitamine e sali minerali che lo rendono in grado di fortificare e stimolare l’organismo, permettendo di riacquistare tutte le tue energie.

Intossicazione fegato sintomi: attenzione alla febbre alta che si presenta senza apparenti motivi.

intossicazione fegato sintomi

Anche la febbre è un sintomo abbastanza comune e che si manifesta in diverse occasioni. La febbre è infatti uno dei principali campanelli d’allarme osservabili che ci indica che nel nostro organismo c’è qualcosa che non va.

Anche quando il nostro fegato ha qualche problema potrebbe salire la temperatura corporea, in seguito a un’intossicazione del fegato o a delle infiammazioni e infezioni dell’organo.

In questi casi sono molto utili alcuni ingredienti naturali, da noi utilizzati per la realizzazione dei nostri prodotti, come il carciofo e il cardo mariano. Oltre al Detox Migliora e al Diges Migliora, di cui ti abbiamo già parlato, potresti provare la nostra tintura madre di Carciofo.

Si tratta di un estratto idroalcolico di alcol, foglie di carciofo e acqua. Questa tintura madre è indicata anche nei casi in cui si soffra di dolore addominale, un altro sintomo comune a chi soffre di disturbi al fegato.

Oppure, sempre per contrastare il gonfiore e dolore addominale perché non provare il Succo di Aloe Vera +C? Si tratta di un succo fresco estratto ad alto titolo di polisaccaridi e non diluito.

Contiene, oltre che il gel di Aloe Vera, la Vitamina C e la polpa di Aloe.

Oltre che ad essere un ottimo alleato per contrastare il gonfiore addominale, questo succo dal gusto gradevole, è molto utile anche per sostenere la funzionalità epatica e digestiva, sostenere le difese immunitarie, per infiammazioni intestinali e coliti ecc.

Provalo assumendo 1 o 2 misurini di succo diluiti in mezzo bicchiere d’acqua al giorno. Ricordati che sarebbe meglio consumarlo al mattino, prima della colazione, o prima dei pasti principali.

Malattie del fegato sintomi prurito sul corpo.

Il quarto sintomo di cui ti vogliamo parlare è relativo a un prurito alla pelle o la pelle eccessivamente secca. Questo accade quando il nostro fegato è sofferente in seguito ad un ipotetico danno epatico.

Quando il fegato non riesce ad assolvere alle sue funzioni principali, perché affetto da alcune patologie prova ad abbattere i depositi di bile, cercando di espellerli tramite la pelle.

Il corpo prude proprio a causa di un accumulo di tossine nel sangue che il fegato non riesce più a depurare. Nel caso in cui il prurito sussista per diversi giorni e compare senza apparenti motivi sarebbe meglio rivolgersi ad un medico.

Ovviamente quando si parla di malattie del fegato si fa riferimento ad alcune patologie specifiche e ben più gravi, come ad esempio la cirrosi epatica.

La cirrosi epatica, come probabilmente già saprai, è una malattia degenerativa del fegato, caratterizzata da noduli e fibrosi nell’organo, associati ad un’ipotetica infiammazione.

Le cause di questa patologia sono varie, tra cui possibili virus, come l’epatite B, l’epatite C e quella Delta. Inoltre, nel nostro Paese, pare che la seconda causa principale di cirrosi epatica sia un consumo eccessivo di bevande alcoliche, in particolare birra, vino e liquori vari.

Alcuni ingredienti naturali da noi impiegati per la creazione dei nostri prodotti 100% naturali sono estremamente indicati nei casi in cui si soffre di questa patologia.

Tuttavia, ci teniamo a precisare che il Detox Migliora, il Diges Migliora, il succo di Aloe Vera e la tintura madre sono solo ed esclusivamente degli integratori alimentari, e in quanto tali, la loro assunzione può essere utile per il funzionamento e il benessere generale dei nostri organi e apparati.

Non devono essere considerati come sostitutivi di medicinali e come una cura o prevenzione alle malattie.

Quindi, non stiamo dicendo che se assumerai uno dei nostri prodotti riuscirai a curare la cirrosi epatica, ma semplicemente che se si assume un prodotto come Detox Migliora, ad esempio, che contiene tra gli ingredienti il crisantello americano che ha proprietà benefiche e che generalmente ne viene indicata l’assunzione in casi di cirrosi epatica, potrai ottenere dei benefici.

Problemi al fegato: Ittero

Ultimo sintomo di cui vogliamo parlarti, ma probabilmente quello più visibile, è l’ittero.
Per ittero s’intende quella condizione di decolorazione della pelle, che assume un colore giallognolo soprattutto in zone del corpo come viso e occhi.

Si tratta di una condizione molto comune nei neonati, ma che quando si manifesta in età adulta, l’ittero è sintomo di un disturbo del fegato. In particolar modo, l’ittero si manifesta nei casi in cui sia in corso un virus che ha danneggiato il fegato.

Virus come epatite B o C o altre patologie a carico di quest’organo ma che sicuramente non è una condizione da sottovalutare.

Conclusioni.

In questo articolo ti abbiamo parlato di cinque campanelli d’allarme che potresti avvertire qualora il tuo fegato non stia bene. Attenzione perché è molto importante saper ascoltare il proprio corpo e saperli interpretare correttamente e per tempo.

Ovviamente non sono solo questi cinque, ma ce ne sono di diversi. Ad esempio, non ti abbiamo parlato di una possibile oscillazione costante di peso, dell’urina molto scura, possibili sanguinamenti e cicatrici o, ancora, delle feci molto chiare.

Noi ti consigliamo di provare i nostri integratori naturali, molto utili a contrastare alcune patologie del fegato e di cui ti abbiamo parlato in questo articolo. Qualora però, i sintomi dovessero persistere, sarebbe meglio rivolgersi al tuo medico di fiducia.

Organi interessati
Articolo precedente
Metabolismo lento: una delle principali conseguenze della menopausa.
Articolo seguente
Fegato: come depurare il fegato e l’organismo con prodotti naturali