Shopping cart
0,00€

Regolazione intestinale: i rimedi naturali per l’intestino pigro

regolazione intestinale intestino pigro rimedi della nonna

La regolazione del transito intestinale è fondamentale per il benessere del tu organismo. Ecco quali rimedi naturali ti aiutano a migliorare la qualità della vita.


La regolazione intestinale può essere assicurata attraverso una corretta dieta che permetta all’intestino pigro di rendere più consistenti le feci e più costanti i movimenti peristaltici, ovvero quelle contrazioni della muscolatura che consentono il transito del contenuto.

È, quindi, molto importante puntare sull’alimentazione, adottando anche altri accorgimenti, tra cui un’attività fisica regolare, una routine quotidiana attiva e non sedentaria, un approccio alla vita più positivo, senza stress e preoccupazioni. 

Parallelamente all’adozione di queste buone abitudini che riattivano il normale funzionamento dell’intestino, è bene tenere in considerazione ciò che ci offre la natura.

In questo articolo vediamo quali sono i rimedi naturali per l’intestino pigro ed i prodotti a base di estratti vegetali, come Detox Migliora e Perle di Olio di Lino, fondamentali per la regolazione intestinale.

3 rimedi naturali per riattivare l’intestino pigro

Porre rimedio in maniera naturale al transito intestinale lentissimo, senza necessariamente utilizzare farmaci, è possibile ed è una pratica conosciuta sin dall’antichità.

Al contrario dei rimedi di sintesi, i rimedi naturali non creano alcuna dipendenza, non rendono ulteriormente pigro l’intestino, ma lo stimolano a svolgere correttamente il suo lavoro. 

Ecco di seguito quali alimenti assumere nella tua dieta per pulire l’intestino:

  • Tarassaco. Le radici e le foglie di questa pianta commestibile (il cui nome botanico deriva da taraxn = disordine, agitazione + akos=rimedio), molto nota per le sue proprietà medicinali e per porre, appunto, “rimedio contro i disordini dell’organismo”, contengono importanti principi attivi. Tra questi, quelli essenziali per l’organismo sono il beta-carotene, la vitamina C, il ferro ed il calcio. Ma la sostanza che svolge al meglio la funzione di regolazione intestinale è l’inulina. L’inulina nutre la flora batterica e migliora il transito della massa fecale attraverso l’intestino. Svolge, infatti, una leggera azione lassativa, importante per chi soffre di intestino pigro e pancia gonfia. Il tarassaco si può trovare in commercio sotto forma di integratore, come estratto secco o tintura madre, da assumere due volte al giorno. Altrimenti si può preparare un decotto da bere durante il corso della giornata, possibilmente a stomaco vuoto.
  • Psillio. I semi di psillio sono ricchi di mucillagini, sostanze che agiscono sul tratto intestinale andando ad ammorbidire la massa fecale e stimolare il transito intestinale. Questa caratteristica fa sì che i semi di psillio permettano la regolazione dell’intestino pigro in particolare contro la stitichezza. Sono molto utili, in particolare, in gravidanza, quando la donna soffre spesso di intestino pigro dovuto al rilassamento dei muscoli e ai grandi stravolgimenti interni a cui deve abituarsi. I semi di psillio sono estremamente versatili: si possono assumere da soli come rimedio naturale per la regolazione intestinale oppure inseriti all’interno di preparazioni e ricette ad hoc. Ad esempio, potresti mangiarli a colazione nello yogurt oppure come sostituto vegetale alle uova per le ricette vegane.

psillio regolarizzare transito intestinale lentissimo

  • Mirtillo Rosso. Il mirtillo rosso (Vaccinium Vitis Idaea) agisce in maniera mirata sull’intestino, in particolare in presenza di rallentamenti della peristalsi, stipsi, disbiosi e colon irritabile. Tra i principi attivi contenuti nelle bacche ci sono i composti fenolici, i flavonoidi, antocianidine e gli ellagitannini che elargiscono al corpo umano un ampio ventaglio di benefici. L’uso di questo frutto sembra particolarmente sicuro, fatto salvo per quelle persone che hanno un’allergia a questa ed altre specie di Vaccinium. Se stai assumendo medicinali come il warfarin, un farmaco anticoagulante, consulta il medico prima di assumere il mirtillo rosso (nelle sue svariate forme, ad esempio come integratore), perché potrebbe interferirne con l’attività.

Integratori naturali per l’intestino pigro

Gli integratori naturali generalmente contengono estratti vegetali spesso di difficile reperimento.

Noi di Fitosofia produciamo integratori con estratti di primissima qualità che contengono elevate concentrazioni di principi attivi fondamentali per il corpo umano. 

Le sostanze biologicamente attive vengono estratte attraverso una procedura innovativa basata sull’estrazione ad ultrasuoni a freddo, una tecnica che mantiene integro il fitocomplesso, senza andarlo minimamente a danneggiare.

Qui di seguito ti presentiamo i prodotti Fitosofia specifici per regolarizzare l’intestino pigro. Tali integratori, se assunti all’interno di una dieta equilibrata, ti permettono di risolvere tutti i disturbi collegati al cosiddetto “secondo cervello”, il cui corretto funzionamento è alla base del nostro benessere.

  • Detox Migliora. Il benessere dell’intestino è strettamente collegato al benessere del fegato. Per questo motivo, è fondamentale prima di tutto avere cura delle funzionalità epatiche, andando a depurare l’organo emuntore tra i più importanti del nostro corpo. Detox Migliora contiene estratti vegetali, come il carciofo ed il boldo, che svolgono un’azione detossinante che va ad influenzare il benessere dell’intestino. Se soffri di intestino pigro, dovresti abbinare questo integratore alle Perle di Olio di Lino ed ai Fermenti Lattici.
  • Lapacho. Il cosiddetto “Albero della Vita” ha uno spettro molto ampio di benefici per l’organismo. A livello intestinale, in particolare, i principi attivi del lapacho bilanciano la produzione di batteri importanti per il nutrimento della flora dell’intestino. Inoltre, il lapacho esercita una buona azione difensiva contro i batteri patogeni.
  • Fermenti Lattici. Una buona parte della massa fecale è costituita da microorganismi intestinali. Una sola riduzione della flora batterica intestinale può portare a stitichezza. Per questo motivo è importante assumere i fermenti lattici per la regolazione intestinale. I Fermenti Lattici Migliora sono arricchiti con probiotici importanti per il nutrimento della flora intestinale.
  • Perle di Olio di Lino. L’olio di lino permette il transito della massa fecale in maniera delicata, senza andare ad irritare la mucosa a differenza di altri lassativi. L’integratore Fitosofia è arricchito di vitamina E, un potente antiossidante naturale. Se abbinate ai Fermenti Lattici, le Perle di Olio di Lino svolgono un’azione più completa.

Dai una bella svegliata al tuo intestino pigro. Scegli i prodotti 100% naturali per ritrovare il benessere.

Benefici
Articolo precedente
Insufficienza biliare: i rimedi naturali che ti aiutano a vivere meglio
Articolo seguente
Pancia gonfia? Per rimediare depura il fegato dalle tossine (in modo naturale)