Shopping cart
0,00€

Insufficienza biliare: i rimedi naturali che ti aiutano a vivere meglio

insufficienza biliare rimedi naturali

Una ridotta escrezione della bile può portare a sintomatologie complesse. Scopri ora quali sono i rimedi naturali per risolvere questo disturbo.


Se stai leggendo questo articolo, probabilmente sei a conoscenza o soffri di uno dei disturbi che colpiscono soprattutto le donne tra i 40 e i 60 anni, ma anche altre persone che, per cause differenti, si trovano a combattere con i sintomi che questa condizione provoca: la colangite, ovvero l’insufficienza biliare.

Se il flusso di bile dal fegato all’intestino è difettoso oppure completamente interrotto si può, infatti, andare incontro ai seguenti sintomi principali.

Insufficienza biliare sintomi

Una delle richieste che più ci sentiamo rivolgere, data la confusione che regna in merito, riguarda l’approfondimento sui rimedi naturali ideali per tornare a stare meglio nel caso si soffra di insufficienza biliare. 

In questo articolo verrai a conoscenza di quelle piante che possono aiutare ad aumentare la produzione della bile, a sciogliere eventuali blocchi e a contrastare tutta la fastidiosa sintomatologia collegata.

ATTENZIONE: qui non parliamo di cure bensì di piante coadiuvanti. Non sostituirle alle visite ed alle prescrizioni mediche, ma integrale ad una dieta sana ed equilibrata.

4 vegetali per aiutare chi soffre di insufficienza biliare

 

Ad eccezione di casi in cui è necessario l’intervento chirurgico e senza prescindere da una dieta equilibrata, ti consigliamo di integrare nella tua dieta questi vegetali, conosciuti sin dai tempi antichi per le loro proprietà benefiche nei confronti del fegato e degli altri organi emuntori.

  • Carciofo. È noto in molte tradizioni che il carciofo può avere effetti benefici sul fegato e sulla cistifellea, ma è stato anche confermato scientificamente da molti studi quanto questo ortaggio protegga le funzionalità del fegato e la riduzione dei grassi prodotti (trigliceridi e colesterolo). Non tutti sanno però che l’azione benefica dei carciofi non è determinata tanto dalla parte commestibile, ma dai principi attivi estratti dalle foglie di carciofo. In particolare, nelle foglie è contenuta una sostanza, la cinarina, che ha effetti depurativi e protegge il corretto funzionamento del fegato.

insufficienza biliare dieta carciofo

  • Menta. La menta è un grande alleato del fegato e della cistifella ed è un ottimo rimedio naturale per chi soffre di insufficienza biliare. Gli oli presenti nelle foglie della menta, infatti, accelerano il flusso biliare, ma hanno molte altre funzioni, tra cui il contrasto dell’effetto dei radicali liberi sul fegato. In particolare, il mentolo e il mentone, i principi attivi della menta, migliorano notevolmente la capacità del corpo di eliminare i residui che ci sono nel fegato. Uno dei migliori modi per disintossicare il fegato in presenza di insufficienza biliare è quello di preparare un buon tè alla menta, una bevanda salutare che, soprattutto dopo i pasti, facilita la digestione.
  • Cardo. Il cardo mariano grazie alla silimarina, il suo componente attivo principale, svolge funzioni molto importanti per il fegato, per la cistifellea e per il pancreas. Se soffri di insufficienza biliare puoi inserirlo tranquillamente nella tua dieta attraverso determinati integratori. Puoi prendere, ad esempio, 20 gocce di tintura madre di cardo mariano per 3 volte al giorno, possibilmente prima dei pasti.
  • Boldo. Il boldo è una pianta dalle straordinarie proprietà disintossicanti, digestive e colagoghe (ovvero stimola l’espulsione della bile). Le foglie del boldo, in particolare, sono conosciute sin dai tempi antichi: venivano utilizzate dai nativi sudamericani per combattere le patologie del fegato e per il trattamento dei problemi legati all’escrezione della bile da parte della cistifellea. Gli estratti del boldo vengono attualmente utilizzati nella fitoterapia come rimedio naturale per disturbi del fegato e degli organi emuntori, come l’insufficienza biliare, grazie in particolare agli oli essenziali, ai flavonoidi e agli alcaloidi contenuti nel suo fitocomplesso. Il regolare consumo del boldo, sotto forma di integratori o tisane, favorisce l’equilibrata funzionalità enterica.

Fitoterapia e fegato: integratori naturali per l’insufficienza biliare

In fitoterapia si utilizzano diverse erbe e piante officinali per depurare il fegato e per l’aumento della produzione di bile da parte della cistifellea.

Sono diversi, infatti, i vegetali che svolgono un’azione coleretica, colagoga, antinfiammatoria ed epatoprotettiva.

Noi di Fitosofia selezioniamo piante di primissima qualità e ne estraiamo i principi attivi attraverso una tecnologia all’avanguardia in Italia, che prevede l’estrazione a freddo ad ultrasuoni, in grado di mantenere intatto il fitocomplesso della pianta. 

Qui di seguito ti consigliamo alcuni nostri integratori che possono aiutarti a prevenire i sintomi dell’insufficienza biliare e che vanno ad agire in maniera specifica sul problema. Eccoli:

  • Detox Migliora. Questo depurativo epatico contiene i principi attivi che stimolano la secrezione della bile, favorendone l’afflusso verso il duodeno e facilitano l’emulsione di grassi dal fegato. In particolare l’estratto di carciofo favorisce la contrazione della cistifellea, andando ad eccitare la sua muscolatura e promuovendo, di conseguenza, l’escrezione della bile. Il dosaggio consigliato è di una bustina al giorno da sciogliere in un bicchiere o in una bottiglia d’acqua.
  • Diges. Questo integratore è il digestivo naturale per eccellenza che contiene estratti vegetali che coadiuvano l’attività dello stomaco, del fegato e degli altri organi emuntori. Tra gli estratti, è presente anche in Diges quello di carciofo, in grado di regolare il flusso della bile, favorendone il suo trasporto attraverso l’intestino. L’integratore è privo di alcol e senza eccipienti. Tuttavia, è sconsigliato l’utilizzo in gravidanza, allattamento ed in caso di ipersensibilità a più componenti.

Puoi tornare a stare bene avvalendoti di questi rimedi fitoterapici, ma ricorda di abbinarli ad una dieta specifica, al giusto movimento fisico ed ai consigli del tuo medico.

Problematiche
Articolo precedente
Intolleranze alimentari: sintomi cutanei e tipi di intolleranze
Articolo seguente
Regolazione intestinale: i rimedi naturali per l’intestino pigro