Shopping cart
0,00€

Difficoltà digestive: quando i problemi digestivi partono dal fegato

difficoltà digestive e fegato

Purificare il fegato è un primo step importante per il benessere del nostro stomaco e per alleviare tutte le difficoltà digestive. Ecco perché e quali sono le norme comportamenti da adottare sin da ora.


In Italia i disturbi digestivi, secondo Humanitas, colpiscono il 25% degli adulti che, spesso, non ne conoscono l’origine e sottovalutano il problema.

Molti non sanno che mal di stomaco, gonfiore all’addome, cattiva digestione e tutti quei sintomi relativi alla dispepsia potrebbero essere un allarme per il nostro fegato. 

Qui di seguito, vediamo perché esiste questo stretto legame tra funzionalità epatiche e digestive e ti facciamo conoscere alcuni rimedi naturali che possono alleviare il malessere e tornare a regalarti un sorriso.

Le difficoltà digestive ti rendono di pessimo umore? Leggi qui: “Umore migliore: i rimedi naturali alla sindrome del cambio di stagione“!

L’importante ruolo del fegato per la digestione

Il fegato è un organo fondamentale per il nostro corpo. Possiamo sopravvivere senza stomaco e senza cistifellea, ma se il fegato dovesse venire a mancare potremmo incorrere in seri guai.

Si tratta, infatti, di una ghiandola di grandi dimensioni composta da quattro lobi e collegata all’apparato digerente, che svolge funzioni essenziali per la corretta digestione ma anche per altri processi:

  • Attraverso la secrezione di bicarbonato nel duodeno, il fegato neutralizza gli acidi in arrivo nello stomaco;
  • Produce la bile, essenziale per la digestione dei grassi ed è, quindi, fondamentale per il metabolismo;
  • Stimola i movimenti peristaltici;
  • Facilita la trasformazione degli alimenti assorbiti;
  • Agisce da filtro per il metabolismo e l’escrezione dei prodotti di rifiuto, come i farmaci e le tossine;
  • Interviene nei processi metabolici delle proteine;
  • Permette la sintesi di importanti ormoni.

Quindi, se ti ritrovi in un periodo di cattiva digestione, dovresti rivolgere sì l’attenzione allo stomaco ma anche agevolare le funzionalità epatiche (attraverso alcuni buoni comportamenti da mantenere durante le tue giornate).

Il fegato ingrossato e la cattiva alimentazione

Il fegato può subire danni non soltanto per l’abuso di alcol e per l’attacco di virus, ma anche per una dieta sbagliata. In particolare, si può andare incontro ad epatomegalia, ovvero quando il fegato è ingrossato oltre le normali dimensioni.

Il Fondo per lo Studio delle Malattie del Fegato (il progetto Dyonisos) ha affermato che la causa principale delle malattie epatiche che colpisce il 25% della popolazione italiana è relativa alle cattive abitudini alimentari ed al consumo di cibi troppo grassi.

Ma quali sono le buone norme di igiene alimentari?

Se il tuo fegato è affaticato dovresti seguire queste regole:

  • Abolire bibite zuccherate e dolci;
  • Eliminare il cibo spazzatura come, ad esempio, le pizze surgelate, patatine fritte o in busta, gelato confezionato, crema di tonno ed i wurstel;
  • Evitare cibi piccanti e speziati;
  • Ridurre drasticamente gli alimenti che contengono gli additivi alimentari ed i conservanti;
  • Incrementare l’assunzione di fibra alimentare, che è presente in grandi quantità nella frutta secca, nella crusca, nei legumi freschi o secchi (come fagioli, lenticchie e piselli), nella frutta (ciliegie, mele, pere e pesche) e nella verdura fresca (carote, spinaci, sedano e pomodoro);
  • Consumare frequentemente alimenti con buone dosi di acido ascorbico, presente in frutta e verdura come:
    • l’acerola,
    • il ribes nero,
    • la fragola,
    • il cavolo verde,
    • i pomodori secchi sottolio,
    • il kiwi,
    • i broccoli,
    • i peperoni verdi bolliti.

problemi digestivi fegato

  • Privilegiare gli alimenti ricchi di antiossidanti. Ad esempio, dovresti preferire l’olio extravergine di oliva al burro.

In linea di massima, comunque, vanno seguiti i fondamenti della classica dieta mediterranea che sono importanti per la salute del fegato.

Puoi inoltre assumere degli integratori naturali che ti aiutano a digerire meglio.

Quali sono e quando assumere gli integratori disintossicanti per il fegato

Gli integratori che purificano e disintossicano il fegato aumentano la produzione della bile e ne favoriscono il suo deflusso nell’intestino, andando a prevenire e risolvere le difficoltà digestive. 

In particolare, gli integratori naturali fitoterapici a base di estratti vegetali altamente concentrati sono dei prodotti riconosciuti dalla comunità medica. Inoltre sono davvero efficaci per migliorare il benessere del fegato e dello stomaco.

Qui di seguito, ti proponiamo i nostri integratori Fitosofia. Questi, grazie al tipo di estrazione dei principi attivi, ovvero la lavorazione ad ultrasuoni che consente di estrarre tutte le sostanze contenute nelle piante (idrosolubili, liposolubili, oli essenziali, aminoacidi, oligoelementi, vitamine e sali minerali), permettono di espletare al 100% i loro benefici.

  • Detox Migliora. È il depurativo epatico per eccellenza della nostra azienda. Grazie alle sostanze biologicamente attive del carciofo, del boldo, del tarassaco, dell’ananas, dell’assenzio e del garofano, questo integratore è particolarmente indicato per chi soffre di gonfiore e cattiva digestione. È disponibile in due formati: quello da 30 bustine e quello da 10. Andrebbe assunta una bustina al giorno da sciogliere in una bottiglietta d’acqua e bere durante la giornata;
  • Diges. Le difficoltà digestive ti rendono le notti inquiete e la vita particolarmente difficile? Prova questo integratore che, già dai primi utilizzi, riduce il gonfiore addominale e combatte i sintomi di malessere dello stomaco. Al gusto finocchio, Diges Migliora contiene i principi attivi di molti estratti vegetali. Ti consigliamo l’assunzione di 30 gocce al giorno in mezzo bicchiere d’acqua, preferibilmente prima o dopo i pasti. L’acqua non deve essere ghiacciata e nemmeno bollente: la temperatura ideale è quella ad ambiente.

Per tornare a svolgere serenamente le tue attività quotidiane, senza più problemi di stomaco, depura il fegato con i prodotti della natura!

Problematiche
Articolo precedente
Umore migliore: ecco perché per averlo dovresti partire dal sonno
Articolo seguente
Umore migliore: i rimedi naturali alla “sindrome del cambio di stagione”