Fumenti: come farli per tosse, sinusite e catarro

Fumenti fatti in casa come farli

La GUIDA completa sui fumenti – Scopri cosa sono e come farli in caso di catarro, tosse, sinusite, asma e mal di testa.

I fumenti fatti in casa sono una terapia fai da te per favorire il regresso e la guarigione delle problematiche respiratorie in modo naturale.

Il corretto impiego di oli essenziali nei fumenti intensifica gli effetti funzionali dei vapori su svariate problematiche delle vie respiratorie.

I fumenti, o suffumigi, possono essere utili a contrastare raffreddore, tosse e sinusite, alleviare la congestione, aprire le vie nasali e ridurre le infezioni dell’apparato respiratorio.

Come fare i fumenti: la procedura dei suffumigi naturali fatti in casa

Fare i fumenti è semplice: prepara la base con acqua bollente e bicarbonato e scegli quali oli essenziali inserire per aumentare la funzionalità. Grazie alla sua natura volatile, l’olio essenziale aggiunge più effetti benefici al suffumigi rispetto alle erbe sfuse. Vediamo ora il procedimento completo:

  1. Versa circa 2 cm di acqua in una pentola. Più acqua metti più a lungo manterrà il calore, permettendoti di allungare la durata del suffumigi.
  2. Fai bollire l’acqua sul fornello da cucina.
  3. Versa 2 cucchiai da cucina di bicarbonato nell’acqua e mescolalo con un mestolo, quindi spegni il fuoco.
  4. Facendo attenzione a non scottarti, porta la pentola su una superficie piana resistente al calore, ad esempio sul tagliere in legno appoggiato sul tavolo.
  5. Aggiungi all’acqua 5-10 gocce degli oli essenziali specifici per la tua problematica. Per una maggiore efficacia, consigliamo di aggiungere 5 gocce prima di iniziare a respirare e 5 gocce dopo 4-5 minuti.
  6. Copri la testa con un asciugamano abbastanza grande da creare una tenda che lasci uscire meno aria possibile.
  7. Porta la testa sopra la pentola ad una distanza di circa 20-25 cm, in modo che il vapore arrivi arrivi sul tuo viso. (ancora una volta fai attenzione a non scottarti).
  8. Chiudi gli occhi e tienili chiusi evitando che entrino in contatto con il vapore.
  9. Inspira lentamente il vapore dal naso ed espira dalla bocca per 5-10 minuti. Negli ultimi minuti, puoi cercare di respirare solo dal naso per alleviare la congestione.
  10. Se necessario di tanto in tanto puoi soffiarti il naso o respirare fuori dalla tenda per alcuni secondi.
  11. Mentre fai i fumenti puoi massaggiarti alla testa con i pollici nella zona dei nervi occipitali, applicando pressioni lente e progressive.
  12. Per rilassarti puoi ascoltare una bella musica e concederti un momento per viaggiare nella mente, nel frattempo stai avendo cura delle tue vie respiratorie.
  13. Fine! Asciuga bene il viso, rilassati e respira per alcuni secondi l’aria fresca, ti sentirai subito meglio 🙂

A cosa servono i fumenti

I fumenti servono a liberare le vie respiratorie, idratare e liberare le cavità nasali, inumidire la gola secca ed alleviare il dolore e l’infiammazione nasofaringea ed orofaringea.

Il vapore caldo dei fumenti ha 4 funzioni fondamentali:

  • Liquefa il muco nasale e rende più facile espellerlo soffiando il naso o tossendo;
  • Rilassa i muscoli della gola e riduce il riflesso della tosse;
  • Dilata i vasi sanguigni, favorendo il flusso sanguigno e un maggiore apporto di cellule immunitarie;
  • Alza la temperatura locale nelle vie respiratorie alte e contrasta i patogeni tramite il calore.

In condizioni sane, il muco mantiene umide le membrane delle vie aeree. La consistenza viscosa permette di fermare i corpi estranei inspirati evitando che arrivino ai polmoni. L’espulsione di questi elementi avviene costantemente attraverso un processo chiamato clearance mucociliare.

I suffumigi fatti in casa sostengono le vie respiratorie, preservano la condizione polmonare, e proteggono naso, orecchie e gola. Una frequenza di 2 trattamenti al mese migliora la respirazione in modo decisamente percettibile.

Benefici dei fumenti con Bicarbonato di Sodio

Fumenti con bicarbonato

Arricchire i fumenti con bicarbonato svolge un’azione disinfettante e regola il pH della mucosa nasale. Questo antico rimedio della nonna serve a potenziare gli effetti dell’acqua calda, la dose ideale in un litro di acqua è di due cucchiai da cucina di Bicarbonato.

Quando viene sciolto in acqua calda, il bicarbonato libera anidride carbonica sotto forma di piccole bollicine e si trasforma in carbonato. Questa reazione chimica modifica il pH dell’acqua creando un ambiente basico (e quindi antiacido) da cui dipendono le proprietà benefiche per l’organismo. Tramite questo processo molto semplice, il bicarbonato conferisce all’acqua la capacità di tamponare gli acidi.

In caso di problematiche respiratorie, inalare fumenti con il bicarbonato basifica le superfici delle mucose, sfiamma e crea un ambiente sfavorevole ai batteri.

Fumenti con oli essenziali

Puoi arricchire i suffumigi con oli essenziali particolarmente utili. Bastano 5-10 gocce di olio essenziale per ottenere vapori specifici per la tosse, sinusite, bronchite, allergie respiratorie, naso chiuso, infiammazione alla gola, vie nasali secche, tosse e polmonite.

É importante che gli oli essenziali siano di alta qualità e adatti all’utilizzo alimentare, perché respirarli è un metodo di assunzione tanto quanto ingerirli.

Fumenti per sinusite, raffreddore e bronchite con tea tree oil

Fumenti sinusite tea tree oil

Puoi utilizzare il tea tree oil in tutta sicurezza in caso di sinusite, raffreddore, tosse e bronchite. Il Tea tree oil è tra i rimedi naturali più efficaci per sciogliere il muco e tenere pulire i seni paranasali.

Versa 5 gocce nell’acqua dei fumenti prima di iniziare a respirare i vapori, e altre 5 dopo 4-5 minuti. Ripeti il trattamento almeno 2-3 volte al giorno.

Le proprietà del Tea Tree oil possono aumentare l’efficacia del suffumigi in caso di infezioni batteriche e virali. Come dimostrato in numerosi studi scientifici (1, 2) il Tea tree oil è in grado di inattivare alcuni virus influenzali presenti nell’aria. La sua azione è efficace anche quando viene inalato tramite aerosol o vapore.

Fumenti per il naso chiuso con Eucalipto

Fumenti naso chiuso eucalipto

In caso di congestione nasale e naso chiuso versa 5 gocce di Eucalipto nell’acqua dei fumenti prima di iniziare il trattamento, e altre 5 dopo 4-5 minuti.

Oltre a limitare la diffusione di agenti infettivi e virali (1), l’olio essenziale di Eucalipto ha un’attività mucolitica dimostrata (2). Il mono-terpene mucolitico 1,8-cineolo, noto come eucaliptolo, è il principale costituente delle specie di eucalipto.

Inoltre tra le sue attività biologiche troviamo effetti antinfiammatori, antiossidanti, mucolitici, broncodilatatori e antimicrobici (3).

Fumenti per il mal di gola

Fumenti mal di gola oli essenziali

In caso di gola infiammata, ma anche tosse e muco, aggiungi all’acqua dei fumenti  4 gocce di olio di Zenzero e 4 di olio di Menta Piperita. Passati 5 minuti, aggiungi ancora 4 gocce di entrambe le essenze.

Zenzero: gli studi scientifici sulle proprietà dello zenzero sono numerosi. In particolare, gli effetti dello zenzero per il mal di gola e per le vie respiratorie lo rendono un rimedio utilissimo per i sintomi influenzali. Oltre all’azione sfiammante sulla gola, gli estratti di questa radice riducono la congestione e contrastano il raffreddore.

Menta Piperita: l’olio essenziale di menta è uno dei rimedi naturali più utilizzati per il mal di gola. La sua azione offre una sensazione di freschezza, contrasta il muco e la tosse. Il Mentolo contenuto è un attivo naturale in grado di lenire bruciori e dolori.

Fumenti per l’asma

Se soffri di asma prepara fumenti con oli essenziali ad azione antiallergica, sfiammante, rilassante e antistaminica.

  1. Versa nell’acqua 5 gocce di olio essenziale di Menta Piperita ed Eucalipto e comincia il suffumigi.
  2. Dopo 5 minuti aggiungi 5 gocce di Camomilla Blu e di olio di Lavanda e continua il suffumigi per altri 5-10 minuti.

Fumenti asma

Menta ed Eucalipto: come abbiamo spiegato sopra la loro azione balsamica apre le vie respiratorie favorendo una migliore respirazione e contrastando lo sviluppo dei patogeni.

Lavanda: l’olio essenziale di lavanda vera ha azione antinfiammatoria, antisettica e mucolitica ed è utile in caso di asma, raffreddore, influenza, tosse e bronchite. La sua azione rilassante ed ansiolitica favorisce la distensione della muscolatura liscia del tratto respiratorio.

Camomilla blu: i benefici della camomilla sono numerosi. In particolare l’Azulene contenuto nel pregiato olio essenziale di Camomilla Blu, ma non in quello di Camomilla Romana, è un antidoto all’istamina. La Camomilla blu può essere utilizzata in tutte le sindromi allergiche e infiammatorie. Aggiunta al suffumigi ha effetti benefici sul sistema respiratorio in caso di laringite, afonia, asma, irritazione delle vie respiratorie e otite.

Fumenti per la tosse grassa

I fumenti con olio essenziale di Niaouly ed olio di Ravensara contrastano la tosse grassa perché fluidificano il muco nelle vie aeree. Prima di iniziare le inalazioni, versa nell’acqua calda 5 gocce di entrambi gli oli essenziali, dopo 4-5 minuti aggiungi altre 5 gocce al suffumigi e continua a respirare.

Fumenti tosse grassa

Niaouly: è un eccellente antivirale con azione espettorante ed  antisettica, utile per contrastare tosse, influenza, raffreddore e liberare dal muco congestionato le vie respiratorie.

Ravensara: promuove l’espulsione delle secrezioni bronchiali, è indicato per le affezioni delle vie respiratorie ed è ottimo per liberarle dal muco in caso di raffreddore.

Per contrastare la tosse produttiva consigliamo di ripetere i fumenti 2 volte al giorno.

Fumenti espettoranti per il catarro

L’azione anticatarrale dei fumenti arricchiti con Tea tree oil e olio essenziale di Eucalipto favorisce l’espulsione del catarro rendendolo più fluido. Versa nell’acqua del suffumigi 5 gocce di entrambi prima di iniziare a respirare, e aggiungi altre 5 gocce di ciascuno dopo 4-5 minuti.

Per favorire l’espulsione dell’essudato catarrale consigliamo di ripetere i fumenti espettoranti 2 volte al giorno.

Fumenti per la pelle

Fumenti pulizia pelle

I vapori caldi dei fumenti sulla pelle del viso hanno gli effetti benefici di una sauna facciale:

  • Purifica la pelle: il vapore caldo apre i pori e favorisce una pulizia più profonda, facilitando la rimozione completa dei punti neri.
  • Favorisce l’espulsione del sebo: il sebo accumulato sotto la superficie della pelle è un terreno ideale per i batteri responsabili dell’acne e dei punti neri.
  • Facilita la rimozione delle impurità: il calore del vapore, oltre a contrastare i batteri presenti sul viso, ha un effetto ammorbidente e distensivo. Permette di eliminare le cellule morte della pelle e riduce l’ostruzione dei pori.
  • Attiva la circolazione: il vapore caldo dilata i vasi sanguigni e migliora la circolazione. L’aumento del flusso sanguigno nutre la pelle e la ossigena, favorendo un colorito più sano e naturale.
  • Migliora l’elasticità cutanea: l’attivazione del microcircolo promuove la produzione di collagene ed elastina, responsabili del trofismo, dell’elasticità e della compattezza cutanea.
  • Idrata la pelle del viso: il vapore caldo dei fumenti idrata direttamente la cute, contribuendo a rendere il suo aspetto più giovanile.
  • Promuove l’assorbimento dei cosmetici: il calore del vapore aumenta la permeabilità della pelle, permettendole di assorbire meglio i prodotti ad uso topico come oli e creme.

L’aggiunta di oli essenziali ai fumenti per la pelle arricchisce il vapore con ulteriori funzioni benefiche.

Fumenti per acne, punti neri e pelle impura

Per togliere brufoli e comedoni, versa nell’acqua calda del suffumigi 6-10 gocce di Tea Tree oil e di olio essenziale di Lavanda appena prima di iniziare le inalazioni.

Questi due oli essenziali aggiungono al vapore dei fumenti proprietà antibatteriche, antinfiammatorie ed antisettiche che contrastano i batteri responsabili della formazione dell’acne e dei comedoni.

In questo caso possono esserti d’aiuto i rimedi naturali per l’acne selezionati dai nostri esperti.

Fumenti per pelle grassa

Se vedi untuosità sul viso puoi usare oli essenziali che contrastano l’eccesso di sebo. Per contrastare la seborrea versa nell’acqua del suffumigi la seguente miscela di oli essenziali:

Salvia Sclarea: i componenti linalil acetato e geranile presenti in questo olio essenziale sono in grado di ridurre il sebo in eccesso. La Salvia Sclarea è nota a livello erboristico come rimedio d’impatto per contrastare la problematica.

Neroli: il Neroli è un olio molto pregiato estratto dai fiori d’arancio, contiene citrale e viene utilizzato per bilanciare la produzione di sebo senza seccare la pelle.

Geranio: l’olio derivato dal fiore di geranio è un astringente naturale in grado di rassodare e tonificare la pelle.

Fumenti per la pelle sensibile

Se hai la pelle delicata i fumenti possono aiutarti a sfiammare la cute. Prima di iniziare le inalazioni, versa nell’acqua calda 8 gocce di olio di Lavanda, 6 gocce di olio di camomilla e 4 gocce di Incenso.

Lavanda: questa essenza ha effetti antinfiammatori in grado di contrastare gli arrossamenti cutanei. Inoltre svolge una delicata azione antibatterica e può aiutare a regolare i livelli di idratazione.

Camomilla: numerose ricerche dimostrano che contrasta le infiammazioni e le dermatiti cutanee, rendendola perfetta e delicata su tutti i tipi di pelle inclusa quella sensibile.

Incenso: è un ottimo cicatrizzante, protettivo e stimolante della ricrescita cutanea, ed è molto indicato in caso di pelle sensibile e lesioni (usato diluito).

La pelle sensibile può essere secca o grassa, talvolta può manifestarsi insieme ad allergie cutanee, eczemi, dermatiti e psoriasi. In questo caso cerca sempre di evitare oli acidi, come il limone e la citronella, anche se presenti nei comuni detergenti.

Per quanto tempo fare i fumenti

Ti consigliamo una durata tra 8-15 minuti per singolo suffumigi. Puoi provare tempi diversi e valutare quale sia per te la migliore soluzione.

In caso di problematiche alle vie respiratorie, fai uno o più fumenti al giorno fino a quando persistono i sintomi.

In assenza di sintomi, è buona abitudine fare un suffumigi alla settimana con oli essenziali balsamici come il Pino silvestre o l’Eucalipto. Questa semplice pratica domestica favorisce la circolazione del sangue nelle vie respiratorie.

Come respirare il vapore dei fumenti

Inspira lentamente dal naso ed espira dalla bocca e dal naso.

Inalare vapori troppo caldi dal naso potrebbe essere fastidioso, soprattutto per chi non è abituato. Con alcune piccole attenzioni possiamo regolare il calore e rendere il suffumigi più tollerabile. Ecco cosa puoi fare durante le inalazioni:

  • Regola la distanza della testa dalla pentola: allontanare la testa dalla pentola ci fa avvertire meno calore, avvicinarla invece aumenta la temperatura percepita.
  • Regola la lunghezza dell’asciugamano: se la tenda formata dall’asciugamano che abbiamo in testa arriva fino al tavolo, percepiremo un calore molto elevato. Al contrario, se la tenda supera di poco il nostro naso ma è lontana dalla pentola, il vapore si disperderà in parte nell’ambiente e la temperatura sarà inferiore.
  • Respira aria fresca: alzare un angolo dell’asciugamano permette al vapore acqueo di uscire e fa entrare aria fresca, diminuendo molto velocemente la temperatura dei vapori respirati.
  • Fai una breve pausa: alza la testa per 10-15 secondi, soffia il naso o rilassati qualche secondo. Fare brevi pause ci permette di tollerare al meglio il trattamento; ricorda sempre che non deve rappresentare uno sforzo ma un momento che prendi per te.

Cosa fare dopo il suffumigi

Dopo i fumenti devi fare attenzione ad alcuni aspetti: la pelle del tuo viso sarà idratata, inoltre la sua capacità di assorbire principi attivi sarà maggiore. Per quanto riguarda le vie respiratorie, i vapori avranno fatto salire la temperatura delle mucose di vari gradi °C.

Concludere il trattamento nel modo corretto è di fondamentale importanza per garantire il massimo beneficio possibile.

Prima di tutto i doveri. 🙂

Non devi prendere freddo alle vie respiratorie, evita ogni possibile balzo termico. Se senti caldo non uscire sul balcone a rinfrescarti e se cambi stanza assicurati che non ci siano le finestre aperte e che non faccia freddo in casa.

Ora i piaceri. 😉

Se asciughi la pelle con un asciugamano strofinala piano in modo da non irritarla. Se vuoi cogliere al balzo la situazione per fare uno scrub al viso cerca di mantenere una pressione controllata e leggera.

Se non hai intenzione di fare lo scrub, risciacqua il viso con acqua tiepida e asciuga la pelle tamponandola.

Applica una crema idratante o un siero antiossidante, ricordati che qualsiasi cosa applichi ora viene assorbito meglio, questo momento è ideale per applicare una crema antietà viso.

Massaggia il viso con movimenti circolari e delicati mentre spalmi la crema su fronte, guance e collo con movimenti verso l’alto.

Precauzioni e possibili effetti avversi dei fumenti

Il vapore può causare ustioni gravi, quindi assicurati di mantenere una distanza di sicurezza dalla fonte del vapore. É meglio partire distanti dalla pentola ed avvicinarsi lentamente.

Se soffri di rosacea, ti consigliamo di non fare i fumenti, il calore dilata i vasi sanguigni e contribuisce ad aumentare il rossore.

Nonostante il vapore idrati la pelle, se hai la pelle molto secca o soffri di eczema dovresti prestare particolare attenzione.

Almeno inizialmente, limita la durata dei trattamenti a 2-3 minuti per evitare irritazioni. Se non osservi problemi, le prossime volte potrai aumentare di 1 minuto e valutare nuovamente. Chi va piano va sano e va lontano. 🙂

Apri la chat
1
Servizio clienti - WhatsApp
Buongiorno,
possiamo aiutarti?