Shopping cart
0,00€

Depurazione dell’organismo: perché è fondamentale per il tuo fegato

perché depurare l'organismo è fondamentale per il fegato

Se senti che è arrivato il momento di depurare il tuo organismo, devi partire dalla disintossicazione del fegato. Perché? Quando? In che modo? Scopri tutto in questo nuovo articolo.


La depurazione dell’organismo è una tecnica antica che riveste un ruolo importante per l’eliminazione delle tossine e la prevenzione di tumori.

L’organo che è più interessato a questo processo è il fegato ed è importante aiutarlo ad eliminare al meglio le tossine e ad evitare i sintomi da affaticamento di quest’organo, tra cui la dispepsia, la digestione lenta, la stanchezza e l’alito pesante.

In questo articolo scopriamo al meglio perché è fondamentale per il tuo fegato depurare l’organismo. Inoltre, vediamo quando è opportuno farlo e come.

Perché depurare il fegato?

Il fegato è un organo emuntore che, a causa di un’alimentazione ricca di grassi, vita sedentaria, sindrome premestruale, uso di contraccettivi e farmaci può essere sottoposto a stress elevato.

Le sue funzioni principali (come la produzione di bile, necessaria per digerire i grassi) potrebbero essere ridotte.

Come conseguenza l’organismo può ammalarsi spesso ed è, quindi, utile seguire regolarmente una dieta depurativa.

Quali sono i benefici che comporta un fegato depurato? Eccone alcuni:

  • La digestione migliora;
  • La pelle è più sana;
  • Ci si sente più sgonfi;
  • Il sistema immunitario si rinforza.

In poche parole? Si gode di elevato benessere e anche di un umore migliore.

Quando depurare il fegato?

È importante depurare il fegato ad ogni cambio di stagione.

Ad esempio, alle soglie della primavera il proprio organismo è caratterizzato da un risveglio di energia, che mette in moto le tossine accumulate durante l’inverno.

Di conseguenza, si possono avvertire sintomi quali pancia gonfia, cambiamenti di umore, mal di testa e spossatezza.

Si avverte, quindi, la necessità di depurarsi.

Tuttavia, in qualsiasi situazione il nostro corpo sia particolarmente stanco e malato, bisogna assecondare la fisiologica disintossicazione dell’organismo.

Come depurare il fegato: quale alimentazione evitare

Innanzitutto, per depurare il fegato è buona norma modificare le proprie abitudini alimentari.

Tra gli alimenti da ridurre ci sono i seguenti:

  • Zuccheri semplici (dolci, cioccolatini, bevande zuccherate);
  • Formaggi grassi;
  • Insaccati;
  • Carne rossa;
  • Spezie troppo forti (come pepe e peperoncino);
  • Grassi di origine animale (come il burro);
  • Fritture (perché durante il processo di cottura si producono sostanze tossiche per il fegato);
  • Panini e snack;
  • Tutte le bevande alcoliche (anche un bicchiere di vino a pasto tutti i giorni può provocare dei danni al fegato);
  • Caffè nero
  • The nero.

Come depurare il fegato: gli alimenti da prediligere

Gli alimenti che, al contrario, sono un toccasana per il fegato e che sono ricchi di sostanze antiossidanti nei confronti dei dannosi radicali liberi sono i seguenti:

  • Limone (una tazza di acqua calda con spremuta di limone alla mattina è un buon modo per depurare il fegato);
  • Barbabietole (molto utili per depurare il sangue dai metalli pesanti);
  • Insalata verde come la cicoria, la lattuga e l’indivia (stimola il flusso della bile);
  • Frutta come i mirtilli, le more e le fragole che sono ricchi di antiossidanti;
  • Pesce, in particolare il salmone, lo sgombro, il merluzzo e le sardine, alimenti ricchi di Omega-3 che assiste il fegato nel metabolismo dei grassi;
  • Uova (coadiuvano il processo di disintossicazione del fegato).

come depurare l'organismo in modo naturale

Depurazione dell’organismo: gli integratori più adatti

Se stai cercando dei rimedi fitoterapici che, grazie alle sostanze presenti nelle piante, ti possano aiutano a velocizzare la depurazione del tuo fegato, qui di seguito ti facciamo conoscere i nostri prodotti Fitosofia, al 100% naturali e senza alcun tipo di controindicazione.

Ecco quelli più specifici per la disintossicazione epatica:

  • Detox Migliora. Questo depurativo epatico contiene i principi attivi estratti da piante molto utili per disintossicare il fegato, quali:
    • il carciofo,
    • il tarassaco,
    • il garofano,
    • l’ananas,
    • il boldo
    • l’assenzio. Grazie all’estrazione ad ultrasuoni, i principi attivi sono mantenuti integri e viene così preservata la qualità del fitocomplesso. Basta 1 bustina al giorno di questo integratore per vedere nel giro di poco tempo i benefici;
  • Succo di Aloe Vera. I costituenti dell’Aloe, quando penetrano nel tratto gastrointestinale, favoriscono l’eliminazione delle tossine e mantengono, quindi, il fegato in buone condizioni. L’Aloe Vera inoltre ha forti proprietà antibatteriche e nutritive;
  • Tintura madre di carciofo. È risaputo che l’estratto di carciofo aiuti parecchio nella depurazione del fegato. La sua nota fibra alimentare solubile (l’inulina) ed i suoi derivati dell’acido caffeico (come la cinarina ed i flavonoidi) sono conosciuti da secoli per la loro efficacia come disintossicanti del fegato. La tintura madre ti permetterà di assumere una dose concentrata di queste sostanze ed avere benefici nel breve-medio periodo;
  • Tintura madre di cardo mariano. L’estratto di questa pianta erbacea presente in tutto il bacino del Mediterraneo impedisce che le sostanze tossiche penetrino nel fegato e che vadano a modificare la struttura delle cellule contenute. La tintura madre non presenta alcuna controindicazione. Il dosaggio consigliato solitamente è di 40 gocce in un bicchiere con poca acqua per 3 volte al giorno.

Se senti che è arrivato il momento di disintossicare il tuo organismo partendo dal fegato, prova i nostri integratori.

Scegliere i prodotti Fitosofia vuol dire avere la garanzia di affidarsi ad un’azienda che da lungo tempo è conosciuta sul territorio ed ha ottime referenze nel settore.

Problematiche
Articolo precedente
Umore migliore: i rimedi naturali alla “sindrome del cambio di stagione”
Articolo seguente
Umore migliore: attenua gli sbalzi d’umore con la fitoterapia!